Home > BLettere > [BlogLettera] “Siamo testa a testa con Fabbio per il ballottaggio”

[BlogLettera] “Siamo testa a testa con Fabbio per il ballottaggio”

18 aprile 2012

Tutti finora si sono lamentati dei sondaggi Epoké-Alessandrianews, tranne noi. Anche quello di stamattina conferma una graduatoria precisa, con Parise-Nuvole al terzo posto. Questa volta, però, siamo noi a precisare che gli altri sondaggi commissionati dai partiti ci danno ben più avanti, tanto, che il vero testa a testa è tra Parise e Fabbio per l’arrivo al ballottaggio: non è un caso che i committenti si guardino bene dal pubblicare i dati. Una conferma che l’alternativa alla pessima seconda repubblica c’è, è concreta, e siamo – e saremo – noi.

Tanto, al di là della vulgata che tende a sostenere un obbligatorio scontro Fabbio-Rossa: una fiera del luogo comune che da una parte tende surrettiziamente a influenzare l’opinione pubblica, accreditando l’inesistenza di alternative ai due principali schieramenti uscenti; d’altro lato, non tiene conto che la formazione del consenso avviene ormai negli ultimi giorni della campagna elettorale, specie riguardo le prestazioni degli outsiders ed in forte relazione al loro accreditamento mediatico.

Corrado Parise

Annunci
Categorie:BLettere
  1. gisella
    18 aprile 2012 alle 15:45

    all’apparir del vero tu misera cadesti. g leopardi

  2. Stefano Barbero
    18 aprile 2012 alle 15:53

    Egregio signor Parise, non ho mai commentato i suoi trionfanti comunicati, pur essendo io un amante della polemica, perché non mi pareva costruttivo, ma questa volta giuro che non riesco a trattenermi. Che la sua campagna elettorale sia molto fumo e poco arrosto si sapeva già. Ma nel vuoto di temi tirare in ballo la seconda repubblica mi sembra troppo. Non mi pare sia candidato presidente del consiglio, e non mi pare che la lapide della seconda repubblica la possa piantare lei, con tutto il rispetto.
    Inoltre io da buon centrista (da sempre) contesto il suo accreditarsi come “alternativa”, leitmotiv di tutta la sua campagna elettorale: ma lei crede veramente che gli elettori alessandrini si convinceranno di questo? Lei che fino a sette/otto mesi fa stava nel PD?? Andiamo, va bene che la “truffa delle etichette” è ormai pratica comune, ma che un democratico pentito da pochissimo propagandi questa parolina magica (alternativa, appunto) appiccicandola al suo progetto politico, è una cosa davvero lunare. L’alternativa la si costruisce in anni e anni di attività politica indipendente da ogni schieramento. Ma, certo, è questione di sostanza, non di slogan e manifesti.

  3. Giorgio
    18 aprile 2012 alle 16:49

    Chi si loda s’imbroda caro sig. Parise. Già parte con il piede sbagliato. Se dovesse vincere le elezioni ci ri-toccherebbero i trionfalistici cartelloni di 6×3 mt con la sua faccia che dice che è il sindaco più amato da tutto il nord Italia?

  4. curiosità
    18 aprile 2012 alle 19:11

    Va bene che al ridicolo con 16 candidati e 33 liste ci siamo abituati, va bene che solo su questo blog trova cittadinanza la sua allucinazione ma mi creda Parise queste notizie dei sondaggi con l’aria che tira incazzata per il popolino sposta lo 0,0001% dei consensi anche se lei e pochi altri pensano diverso. Poi sa cosa le dico lei sa bene quanto è debole perchè se fosse il contrario, resterebbe testa bassa tra la gente se ne fregherebbe di questi sondaggi come fa qualche altro candidato, che invece di smanettare sulla tastiera parla alle persone. Auguri sig Parise per fortuna non sarà lei il sindaco di Alessandria

  5. CorriereAl
    18 aprile 2012 alle 21:02

    Solo una precisazione per Curiosità. Questo blog ospita da due anni gli interventi e le riflessioni (calendario degli appuntamenti e dei banchetti esclusi: saremmo invasi) di tutte le forze politiche: da Forza Nuova ai Comunisti, nelle loro diverse diramazioni. Non c’è dunque nessuna ragione per censurare i contributi di Corrado Parise. Che naturalmente sono ampiamente criticabili, come quelli degli altri.

    Nello specifico sui sondaggi elettorali: giusto oggi un amico che ne sa più di me mi ha passato i dati dell’ultimo sondaggio area Pdl, in base al quale la distanza tra Rossa e Fabbio sarebbe di circa 5-6 punti percentuali, mentre secondo la rilevazione Epoché è molto più ampia. Ma non dimentichiamoci che, in fin dei conti, i sondaggi sono giochini divertenti, e in qualche caso puntano forse a realizzare il principio sociologico della profezia che si autoadempie. La democrazia (anche se, dal governo Monti in giù, stanno facendo di tutto per farcelo dimenticare) non si esercita tramite sondaggi, ma esclusivamente alle urne. Quindi i dati affidabili su Alessandria (ed Acqui) li scopriremo la sera del 7 maggio.

    E. G.

  6. Vjačeslav Michajlovič Skrjabin
    18 aprile 2012 alle 22:51

    C’è qualcun’altro che i 6×3 li fa anche per entrare in consiglio comunale. A 20 anni i soldi per i manifestoni non li avevo ; io Josif e Ul’janov attaccavamo di notte, cose auto prodotte, perseguitati dagli sbirri dello zar. Mi piacerebbere sapere come fanno oggi, autotassandosi la paghetta?. Bellissimo sentire parole di verità da movimenti che, solo per rimanere ad Alessandria, appoggiano indiscrimanatamente la destra o la sinistra, a seconda delle situazioni. Ah! i bei tempi dell’armata bianca; oggi altro che seconda repubblica, non abbiamo mai abbandonato la “balena bianca” della prima…..

  7. 19 aprile 2012 alle 02:11

    Ahahahahah, dai vari commenti, direi che il vecchio adagio “Chi si loda si imbroda”, ci sta tutto. 🙂

  8. 19 aprile 2012 alle 02:28

    Bello sarebbe anche che il candidato sindaco Parise ci spiegasse, come leggo dalla dichiarazione preventiva del bilancio per la campagna elettorale (art. 30 Legge 81/93) pubblicata sull’Albo Pretorio, la cifra di 5.050 euro, che mi sembrano un po’ pochini per una Lista di 32 candidati, visto poi l’impianto mediatico posta in atto (cartelloni 6×3, manifesti ovunque, banner sui vari siti internet, propaganda su stampa, convegni, aperitivi qua e là, ecc.). Vabbè che ci sono i saldi elettorali e gli sconti comitive, ma mi pare davvero un po’ poco come spesa. Ci pensa qualcun altro per il saldo?
    Sicuramente a pensar male si commette peccato, ma …. 🙂

    Qui il link: http://www.comune.alessandria.it/php/albo_pretorio/attachment.php?cat=el&file=WEB_A_2012_00000853_2.pdf

  9. Vjačeslav Michajlovič Skrjabin
    19 aprile 2012 alle 08:44

    Io veramente mi riferivo agli altri, ai severi censori di Corrado; me li immagino quando si telefonano, “dimmi che sono io il più puro”……. “sei tu il più onesto”….. ” “no sei tu il più trasparente”……., quadretti veramente idilliaci. Un gran ballo delle debuttanti, in cui nessuno ha un passato, nessuno si presenta per partiti nazionali che “franza o spagna…..” gli fa una pippa . Una volta il compagno Fang Zhimin, rischiando la testa mi citò un vecchio adagio popolare cinese :”E’ difficile acchiappare un gatto nero in una stanza buia soprattutto quando non c’è”.

  10. 19 aprile 2012 alle 12:40

    Io sostengo che i commenti del compagno Skrjabin (ma io preferisco chiamarlo Molotov), in questo e in altri post, valgono oro, chiunque egli sia realmente, qualunque preferenza politica abbia… non importa, non lo conosco, ma sono veramente ammirato. Non c’è ironia, dico davvero.

    A. A.

    • Vjačeslav Michajlovič Skrjabin (Molotov)
      19 aprile 2012 alle 14:14

      Grazie, fino ad ora non ho usato lo pseudonimo perchè, stranamente, in questo vostro paese le parole vengono interpretate “ad mentulam canis”; l’altro giorno ho usato la parola rivoluzione, naturalmente intendendola culturale, e subito si sono levati gli scudi, mi sembrava di essere tornato alle “purghe” di Josif. In realtà io mi considero un collettivo Wu-Ming al contrario; spesso non sono in sintonia con ciò che scrivi, altre volte si, come deve essere, comunque apprezzo moltissimo il blog, il tuo lavoro e quello di Ettore, sopratutto il senso dell’ironia, che per me è tutto. Ma di questi tempi, nell’orda dei 900, non ce n’è molto….

  11. 19 aprile 2012 alle 13:18

    http://www.radiogold.it/notizie/candidati-sindaco-alessandria/2012/04/19/candidato-sindaco-alessandria-gianni-vignuolo-41058.html#comment-list a proposito di candidati sindaci ,il sig Viguolo si dice dipendente amag , strano sono letteralmente anni che non si vede al lavoro ,qualcuno gliela vuole fare la domanda ?? ma dove lavora realmente??

  12. 19 aprile 2012 alle 13:19

    ps ,risulta che lo stipendio lo prenda lo stesso anche se al avoro non c’è 🙂

  13. Vjačeslav Michajlovič Skrjabin (Molotov)
    19 aprile 2012 alle 14:05

    Pensa che il 31 agosto, da noi, si festeggia il compagno Stachanov, e, oggi, di stacanovisti a quanto pare, abbiamo fatto il pieno. Però parlando d’altro, senza allontanarsi troppo, mi viene in mente che, se in patria, il compagno Dmitrij Dmitrievič Šostakovič, fu accusato di plagio, solamente per avere usato, nella Settima Sinfonia, la stessa struttura variata del Bolero di Ravel, com’è che qui si usa lo stesso programma elettorale di un altro e la cosa cade lì?, tutto normale?. Sarebbe un po’, come se negli anni 70, Kennedy come programma elettorale, avesse usato il programma di riforme di Chruščёv, o la collettivizzazione forzata dell’urss degli anni trenta, cambiando solo i nomi dei luoghi….

  14. 19 aprile 2012 alle 14:14

    Cara Silvia, non so assolutamente valutare quanto affermi. Comunque la domanda l’hai posta tu direttamente, che è sempre la strada migliore. A Gianni, che scrive ogni tanto a questo blog e certamente lo legge anche, se crede la possibilità di risponderti. Personalmente, da qui al 7 maggio, la voglia di parlare di maltempo e sesso degli angeli ce l’avrei: ogni frase che si dice, o si tace, per qualcuno diventa strumentale, mannaggia. E’ così difficile pensare che esistano persone libere, che osservano e commentano senza secondi fini, e senza interessi personali? Comunque calma e gesso, già l’ho scritto in passato: a me pare che ci siano sul tappeto problemi grossi, che coinvolgono tutti noi come cittadini di Alessandria e della scalcinata Italia. Da affrontare e risolvere con decisione, ma senza isterie o personalismi.

    E. G.

  15. 19 aprile 2012 alle 18:30

    m faccio domande perchè voglio valutare chi si ha davanti ,qui tutti si riempiono la bocca di parolone come etica onestà dignità morale e poi scavi un pò e ti sorgono dubbi,ai quali nessuno risponde mai ,non è questione di strumentalizzare, o essere di parte io personalmente nn ho tessere di partiti non son di destra o di sinistra ma sono una cittadina che vuol sapere ,ed è giunta l’ora che se ci si propone ad una carica pubblica si ci prenda anche la responsabilità di quel che si fà …stufa di gente che FA’ ma che poi risulta quel che non è !!!

  16. TM
    22 aprile 2012 alle 16:45

    Vjačeslav Michajlovič Skrjabin (Molotov) :…, comunque apprezzo moltissimo il blog, il tuo lavoro e quello di Ettore, sopratutto il senso dell’ironia, che per me è tutto. Ma di questi tempi, nell’orda dei 900, non ce n’è molto….

    il che* la dice lunga sul tragico tramonto della civiltà alessandrina
    (*la mancanza di senso dell’ironia, intendo, onde evitare interpretazioni ad mentulam)

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: