Home > Editoriali > [BlogLettera] “La campagna elettorale è finita”

[BlogLettera] “La campagna elettorale è finita”

23 maggio 2012

La campagna elettorale è ormai terminata ma qualcuno sembra non essersene accorto.
Dopo l’insediamento ufficiale di ieri mi sono messa subito al lavoro per valutare e approfondire la situazione economico-finanziaria del Comune che, come ampiamente previsto, desta grandissima preoccupazione.

A fronte di ciò è veramente sorprendente sapere che l’ex Sindaco, responsabile della pesante eredità lasciata a Palazzo Rosso, si è lanciato in una nuova sterile polemica a seguito di una  semplice verifica di regolarità da parte della Polizia Municipale sulle affissioni nei pressi della sua sede elettorale, in via Mazzini, invocando a sproposito la censura e la negazione della libertà d’opinione. Sono convinta che ci siano cose ben più importanti a cui pensare che non le vignette, per altro da me sempre tollerate durante l’intera campagna elettorale, persino su questo profilo Fb, subissato di volgarità, maldicenze e falsità.

Nell’interesse di tutta la città, non mi resta che sperare in un’opposizione più seria e costruttiva da parte del sindaco uscente.

Rita Rossa

Annunci
Categorie:Editoriali
  1. anonimo (luigi rossi?)
    24 maggio 2012 alle 10:39

    eccoci alle solite.
    la sindachessa del 23% vuole una seria opposizione dall’ex sindaco del 12%.
    la campagna elettorale è finita, e ora sperano entrambi in cinque anni di tranquilllo tran tran, tra spartizioni di poltrone, gettoni, appalti e clientele e nepotismi.
    Mi auguro che esista una vera forza di minoranza e controllo, almeno in quel 65% di città che non li vuole.
    Mi auguro che i cittadini siano finalmente tutelati e non vessati dalle istituzioni e dallo Stato, che applichi con puntualità le sue leggi.
    Prefettura e Procura sono in mani diverse. Ma saranno diverse, o riposeranno, con la benedizione solo di quel 35% di alessandrini che si sente al potere?
    Il 2 giugno ci sarà la solita sfilata di “benemeriti” premiati con prebende e cavalierati.
    Leggete i nomi, pensate se davvero hanno meriti cristallini o sono lì solo per amicizie potenti. Da quella sfilata si capirà se qualcosa è cambiato, o se siamo alle solite manfrine.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: