Home > BLettere > [BlogLettera] “Io non mi sento un sindaco a metà, e tu guiderai l’opposizione”

[BlogLettera] “Io non mi sento un sindaco a metà, e tu guiderai l’opposizione”

24 maggio 2012

E tu chiamala, se vuoi, antipolitica. Ma se io fossi stato sindaco per ben cinque anni e tutta la fiducia che ne avessi ricavato ammontasse a 9.594 voti, un elettore su otto, ebbene, mi ritirerei dalla politica, altro che “guiderò l’opposizione”, c’è tanto da fare nel volontariato.

Ma se io oggi fossi stato eletto sindaco da un elettore su quattro, ebbene,  altro che “non mi sento un sindaco a metà”, annuncerei  tosto un referendum, da farsi non subito, diciamo tra un anno, per chiedere agli alessandrini la vera rappresentanza: questi sono i volti tutti nuovi della mia giunta con i quali sto attuando questo programma, e vi assicuro che per raggiunti limiti di età (età politica, s’intende) non mi ricandiderò più e mi darò da fare nel volontariato, mi concedete finalmente la fiducia?

E tu chiamala, se vuoi, antipolitica se io prevedo invece che alle prossime amministrative Rossa e Fabbio eccetera ritorneranno come se niente fosse.

Lino Balza – Alessandria

Annunci
Categorie:BLettere
  1. 24 maggio 2012 alle 08:44

    Lino, tra il prima e il dopo c’è la rivoluzione di questo paese, sia economica (leggi disastro) che politica, nulla è come prima. Per come la vedo sono gli ultimi copli di coda di gente andata.E mi raccomando, tienili lontano dal volontariato, a parte le eminenze grigie che tirano i fili e che fanno parte di coloro che se ne stanno andando,, c’è un sacco di gente sana là in mezzo 😀

  2. mandrogno
    24 maggio 2012 alle 09:50

    Certo che la casta, sia quella nostrana che quella nazionale, cercherà di sopravvivere e di arraffare sempre di più ancora per molte generazioni.. ce l’hanno nel dna, nell’albero genealogico, e non sanno fare altro.
    Certo che non hanno ne’ la capacità ne l’intelligenza per cambiare, e comunque se anche ci provassero non sarebbero credibili.
    Ma sanno benissimo che il giorno in cui finirà, sarà per sempre. Per questo continuano a mangiare. E a bere, con la certezza che affogheranno.
    I cittadini onesti però devono puntare non solo ad accelerare questi eventi ineluttabili, ma anche a ripristinare la legalità e il buon senso più in fretta possibile, pena il tracollo.
    E dovrebbero anche dire con fermezza: FAREMO PULIZIA RETROATTIVA, e chi ha rubato o fatto danni ne risponderà senza dubbio, e senza prescrizioni. Così magari lorsignori capiscono che, fatta la festa, lo santo gabbato è incazzato e non dimentica.

  3. carletto
    24 maggio 2012 alle 18:08

    e se tu fossi sindaco, poniamo, di Parma, eletto come grillino con i voti provenienti per 2/3 da elettori del partito di quello psiconano più volte mandato affanc….dal tuo mentore con gli occhi spiritati, cosa faresti?

  4. anonimo (luigi rossi?)
    24 maggio 2012 alle 19:20

    eh già.. adesso gli eletti (dagli elettori, non nominati dai segretari di partito) dovrebbero dimettersi perchè i voti presi avrebbero la tara di essere “proprietà” di questo o quell’altro.. Che cavolo di mentalità feudale, da vecchio regime.
    Ci si ostina a negare la dignità di cittadini a quelli che per decenni si sono tenuti come parco buoi, servi della gleba senza diritti e con tanti doveri.
    Ma andate a nascondervi.
    Voi e i vostri “mentori” scrocconi che vivono nel lusso a spese nostre, e che ci hanno ridotto sul lastrico. Possibile che non proviate nessuna vergogna?

  5. Carletto
    24 maggio 2012 alle 20:50

    Non capisco. Il sindaco di Parma è stato eletto dagli elettori, quello di Alessandria no? Ed è vero o no che Il PDL, a Parma, ha vivamente consigliato di votare uno sgrullino, pur di non far uscire il candidato PD ? Se no, se lo sognava di triplicare le preferenze… E l’ex-comico Grillo, quello che ogni tanto spara baggianate a destra e a manca, l’unico depositario della verità, quello con lo sguardo che fa pensare male, vive forse in una catapecchia ? Possibile che non si provi vergogna ? (citazione, chiedo scusa).

    • anonimo (luigi rossi?)
      24 maggio 2012 alle 21:35

      se non arrivi a capire la differenza tra il comprarsi una villa con soldi propri, reddito da lavoro, e comprarsele con soldi pubblici, senza aver mai lavorato, è evidente che non puoi capire cose più complesse..
      rassegnati, e vivi felice continuando a sguazzare nelle tue clientele.. finchè durano.
      In effetti, non rendersi conto delle storture del mondo è una buona soluzione per conviverci alla grande.
      Beati i poveri di spirito.

      Ovviamente, anche la matematica richiederebbe un minimo di capacità alfanumeriche.
      Basterebbero nozioni di terza elementare per capire che se un candidato sindaco incrementa i suoi voti da 17.103 del primo turno (19.47%) a 51.235 al ballottaggio (60.23%), e se il candidato PDL ne prende al primo turno 4209 (4.79%), anche ammesso che riesca a girarli TUTTI, uno per uno (roba che nemmeno totò riina) la somma farebbe 21.132.
      I tuoi conteggi sono leggermente sballati, diciamo di più di 30.000 voti?
      Certo che se i conteggi elettorali voi del potere li fate così.. avete chances di battere ceausescu alle prossime elezioni… 🙂 🙂

      Se il tuo ragionamento fosse ragionevole, dovresti dire che la rossa ha vinto coi voti di Rattazzo 🙂

      PS – proprio per facilitarti, ti dico che sono i tuoi parlamentari quelli che non sono scelti dagli elettori, ma dai tuoi amichetti della segreteria. Lisciali ancora un po’, che magari al prossimo giro…

    • 25 maggio 2012 alle 08:57

      Carletto, dato che il dubbio è parte della saggezza, potresti anche avere una qualche ragione. Mi fai la cortesia di dirmi qualcuna delle “baggianate” sparate dell’ex comico Grillo che dovrebbe vivere in una catapecchia per poter essere credibile ?

  6. Carletto
    24 maggio 2012 alle 22:34

    Caro Einstein, che il candidato PDL al primo turno abbia avuto 4209 preferenze significa solo che a Parma quelli del PDL per primi si vergognavano di votare chiunque avesse ( o avesse avuto) a che fare con chi aveva dilapidato le sostanze del Comune: non a caso c’erano state manifestazioni a non finire.
    Al ballottaggio, chi aveva votato per altre liste, più le migliaia di Pidiellini che si erano astenuti, “invitati”dal partito hanno deciso di non fare eleggere l’oppositore probabilmente più temuto, o semplicemente hanno tentato la sorte. Le cazzate alfanumeriche lasciale stare …
    PS. Non ho amici parlamentari , mio figlio è disoccupato da tempo, e non devo niente a nessuno.

    • anonimo (luigi rossi?)
      24 maggio 2012 alle 22:48

      sei un genio e non lo avevo capito.
      allora questi si vergognano di votare pdl, ma poi eseguono ubbidienti gli ordini del candidato che NON hanno votato e vanno a votare per un altro al ballottaggio?
      Ma come abbiamo fatto a non capirlo? meno male che ci sei tu.
      Ora spiegaci anche la storia dei neutrini e del tunnel, però…

      • anonimo (luigi rossi?)
        24 maggio 2012 alle 22:52

        e il PDL è talmente organizzato a Parma che per il ballottaggio è riuscito perfino a convincere 800 elettori che al primo turno avevano votato per il pidiista a disertare, e votare per il “grullino”. Infatti il presidente provinciale candidato alla doppia poltrona ha preso al ballottaggio meno voti che al primo turno: un successone davvero.

  7. mandrogno
    25 maggio 2012 alle 09:37

    Oh là. Mi sono distratto un attimo, e scopro di aver suscitato una reazione scomposta di un ultras del PD terrorizzato dal dato elettorale di Parma.
    Tranquillo, anche stavolta i cittadini saranno più generosi e autenticamente democratici dei politicanti “democratici”, e non vi chiederanno davvero conto dei danni che avete causato.
    Il malloppo è salvo.

    • 25 maggio 2012 alle 10:21

      Ma ne sei sicuro? Lo sai vero che avendo la possibilità di mettere mano nelle carte può succedere di tutto e di più…vale per Parma…e per Alessandria. Ovviamente, in Alessandria, haimè, la consuetudine della mano che lava l’altra avrà un effetto decisamente più annacquato…ma a Parma….

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: