Home > BLettere > Brina: “Cento giorni per riconquistare Alessandria”

Brina: “Cento giorni per riconquistare Alessandria”

1 giugno 2012

Emergenza bilanci e dissesto, ma anche stop alle assunzioni e drastica riduzione delle partecipate. E magari una bella rivoluzione sul fronte del trasporto pubblico. Il senatore Alfio Brina (nella foto), osservatore tutt’altro che distaccato, analizza la situazione di Palazzo Rosso, e offre al sindaco Rossa qualche consiglio. Sarà ascoltato? Buona lettura su AlessandriaNews!

E. G.

Annunci
Categorie:BLettere
  1. anonimo (luigi rossi?)
    1 giugno 2012 alle 09:14

    brina, rossa, priano, morando, patria, stradella… da quarantanni sempre gli stessi nomi.
    I risultati si vedono, a occhio nudo e in mutande.

  2. Vjačeslav Michajlovič Skrjabin (Molotov)
    1 giugno 2012 alle 11:16

    no comment…….

  3. Giorgio
    1 giugno 2012 alle 12:20

    Brina è in Parlamento dal 1992… da oltre 20 anni. Come Stradella.
    Mi chiedo cos’ha prodotto lui per il territorio di Alessandria. Di “concreto” cos’ha fatto in 20 anni e quali supporti ha dato alla crescita della nostra città??
    Io personalmente non avevo mai letto una sua intervista e non l’avevo mai sentito nominare! Forse vi sembrerò un ALIENO ma è così.

  4. marco bidone
    1 giugno 2012 alle 19:03

    Solo per fare chiarezza. Alfio Brina è stato in Parlamento dal 1983 al 1994 e in precedenza aveva ricoperto per alcuni anni la carica di vice-sindaco di Alessandria. Forse prima di parlare sarebbe meglio conoscere le cose per evitare di dire strafalcioni.

  5. cittadino
    1 giugno 2012 alle 19:30

    è vero.
    Brina non è più senatore da un pezzo.
    Ora è solo un pensionato di lusso a spese nostre, un castaiolo a riposo. Ma a volte ritornano… se il nuovo avanza, l’usato “s’arripropone”

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: