Home > BLettere > [BlogLettera] No alla libertà di licenziare!

[BlogLettera] No alla libertà di licenziare!

2 giugno 2012

Scandaloso e vergognoso per USB il comportamento di quella stragrande maggioranza di Senatori che ha per ben due volte approvato la fiducia alla Controriforma del Lavoro della Fornero e che si appresta a dire altri due sì alla libertà di licenziare, all’aumento della precarietà e alla distruzione degli ammortizzatori sociali.

Tutto ciò mentre i lavoratori muoiono seppelliti sotto le fabbriche e mentre USB e il sindacalismo di base, per evitare ulteriori disagi alle popolazioni colpite dal sisma, sospendono lo sciopero indetto proprio contro le misure del Governo sul lavoro.

Secondo USB, si tratta di un vergognoso esempio di disprezzo consapevole nei confronti dei lavoratori, delle loro condizioni e del diritto. Come vergognoso è ribadire la necessità di parate militari, proprio quando tanti Vigili del Fuoco affermano di non voler marciare come militari e chiedono di essere invece inviati ad aiutare chi si trova senza casa e senza lavoro in Emilia Romagna.

Questi partiti e queste istituzioni sono lontane dalla gente comune, da chi lavora e da chi sta soffrendo la morte di familiari e compagni di lavoro. Ai Senatori USB rivolge un ennesimo appello: riflettete attentamente sull’operazione che si sta consumando in Parlamento; non siate gli esecutori di chi intende continuare a colpire il lavoro mentre aumentano i profitti di pochi, mentre cresce da una parte la povertà e dall’altra la ricchezza e l’evasione fiscale, mentre si salvano le banche e si lasciano fallire i paesi.
Senatori, fermatevi!

Giovanni Maccarino
per la Federazione USB

Annunci
Categorie:BLettere
  1. anonimo (luigi rossi?)
    2 giugno 2012 alle 10:43

    il PD schieratissimo a favore dei prenditori, contro i lavoratori e per l’abolizione delle tutele sociali.
    In pole position enrico morando, alfiere tav terzo valico e teorico della estremadestra postcomunista, insieme col suo carissimo amico Luigi Lusi, pd-margheritino, e ovviamente la finocchiaro, quella che usa i poliziotti di scorta pagati da noi per spingere il carrello della spesa.
    Ma credo che tutte le scorte di polizia non serviranno ai PIDDISTI per evitare gli sputi dei cittadini disgustati.

  2. Graziella (gzl)
  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: