Home > BLettere > [BlogLettera] Casale: sul bilancio la solita demagogia della sinistra a due facce

[BlogLettera] Casale: sul bilancio la solita demagogia della sinistra a due facce

15 giugno 2012

Caro Direttore,

Ho letto le dichiarazioni dell’opposizione casalese sul bilancio comunale, che andremo a discutere nei prossimi giorni in Consiglio Comunale. Devo dire che, con la solita “ingenuità” che mi contraddistingue, sono pure andato a leggermi l’emendamento protocollato, sperando che per una volta avrei potuto trovarvi qualche proposta concreta.

Invece…..ancora una volta ho trovato, con delusione (ma oramai non più con sorpresa) la solita demagogia della sinistra!

Ma come, mentre a Roma stanno ben allineati e coperti con i provvedimenti tassatori del Governo, mentre dove governano loro (vedi Novi Ligure o ….Torino, per restare in Piemonte) applicano senza fiatare aliquote IMU e IRPEF che fanno impallidire quelle casalesi, qui da noi si scoprono improvvisamente paladini della rivolta fiscale!!

L’Amministrazione Demezzi ha scelto una strada di serietà e coerenza, fissando aliquote fra le più basse d’Italia (addirittura invariata al minimo quella IMU prima casa) e addirittura coprendo parte significativa dei tagli ai trasferimenti della Stato agendo PRIMA su risparmi di gestione e eliminazione di sprechi nella gestione del Comune (confronti, chi ne ha voglia, le differenze nei costi del personale, o degli amministratrori, fra questa e le precedenti amministrazioni, proprio governate dai signori della sinistra).

Ma se poi andiamo a vedere come coprirebbero il loro emendamento, vediamo facilmente cadere la maschera: tagli alle manutenzioni stradali (vuol dire non più asfaltare le strade), ai servizi del verde pubblico (vuol dire non più curare i girdini), alla illuminazione pubblica (dove vi sono anche ragioni di sicurezza), tagli alle manutenzioni dei fossi, che hanno una grandissima importanza per la salvaguardia di alcune zone della città e delle frazioni (salvo poi prepararsi alle lamentazioni sul giornali locali per gli eventuali allagamenti conseguenti).

In pratica vorrebbe dire tornare ad abbandonare la città in quello stato di abbandono manutentivo nel quale ce la hanno lasciata 3 anni fa e dal quale stiamo cercando, con mille sacrifici e con una attenta programmazione pluriennale, di uscire.

Complimenti!! Se questa è l’alternativa di governo che propongono, credo proprio che la serietà, la concretezza e l’abnegazione quotidiana con la quale lavorano il Sindaco Demezzi e la sua Amministrazione continueranno a (bene) governare la città per molti e molti anni a venire. Forza Casale!!

Mi è gradita l’occasione per porgere i migliori saluti.

Nicola Sirchia
Assessore ai Lavori Pubblici del comune di Casale Monferrato

Annunci
Categorie:BLettere
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: