Home > BLettere > [BlogLettera] Atm: stipendi pagati, ma i problemi restano

[BlogLettera] Atm: stipendi pagati, ma i problemi restano

8 luglio 2012

Finalmente lo stipendio di giugno è stato erogato il 3/7/2012 grazie alla pazienza dei lavoratori, al nuovo sindaco e alla giunta.

Rimangono però degli interrogativi per l’ ATM e per i quali le Rsu Atm, democraticamente e regolarmente elette dalla maggioranza dei lavoratori, hanno già fatto presente al Sindaco con ben due note per un incontro che in via informale si svolgerà nella settimana entrante per discutere sulle garanzie per gli emolumenti futuri, garanzie sul futuro dell’azienda, oltre a quelli degli organici, i livelli minimi di servizio , la carenza di liquidità dell’azienda, i mezzi sempre più fatiscenti……

I problemi sono molti e tutti fonte di apprensione per le 230 famiglie………. auspichiamo un confronto sereno, dove la dimensione politica possa portare quel chiarimento che tutti aspettiamo.

La volontà di portare un contributo costruttivo non manca, i problemi sono molti, siamo certi che un dibattito aperto e privo di pregiudiziali ideologiche non possa che essere positivo per un futuro migliore del trasporto pubblico locale.

Ignazio Faccidomo
per RSU ATM

Annunci
Categorie:BLettere
  1. 8 luglio 2012 alle 21:17

    Ragazzi, il mio vecchio cuore di bolscevico è con voi, la lotta quando è giusta vale la pena di combatterla fino in fondo, ma dovete guardarvi sopratutto dagli amici. Il dissesto è alle porte e adesso comincerà l’ennesimo ” ballo delle debuttanti”, tutte candide e immacolate, vestite di virginei alibi; ah! già me li immagino: “noi non c’eravamo”, “noi non sapevamo”, “ce lo hanno tenuto nascosto” e via discorrendo. A proposito di alibi, proprio l’attuale maggioranza, almeno qualcuno di loro, in campagna elettorale parlava sempre di trasporto locale e atm, ma ora dove sono finiti?, non mi sembra di leggere più proclami sui media. Sicuramente saranno stati trattenuti, però io potrei suggerire loro qualche scusa, non mia, ma del maestro Jake Elwood, presa dalla scena della fidanzata abbandonata in uno dei più grandi film della storia: ” Non ti ho tradito. Dico sul serio. Ero… rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. C’era il funerale di mia madre! Era crollata la casa! C’è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio!”.
    Comunque, ripensando al solito Fang Zhimin che, con i politici, come il sottoscritto, aveva avuto a che fare tutta la vita e li conosceva bene, sempre e comunque permeato dalla sua morale marxista-confuciana, mi sovviene che era solito citarmi un detto cinese, e ve lo giro con un augurio di Удачи! (Buona Fortuna).
    “La strada è fiancheggiata da cespugli di rovi. Essi sono tuoi nemici. Allontanati da loro. La strada è fiancheggiata da fiori belli, ma velenosi. Essi sono tuoi amici. Guardati da loro”.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: