Home > Politica > Supercazzole alessandrine: un documento ogni sei anni

Supercazzole alessandrine: un documento ogni sei anni

24 luglio 2012

Da alessandrianews.it.

“Nessuno vuole, e tanto meno la Provincia, che l’opera passi sulle nostre teste – precisa l’assessore ai lavori pubblici Graziano Moro […] Il fatto è, fa notare l’assessore, “che l’ultimo atto firmato è la delibera Cipe del 2006 che è stata poi sospesa per sei, sette anni. Ci sono molte cose da riprendere in mano”.

E la Provincia ha intenzione di riprenderle in mano?
“Lo stiamo già facendo. Non è che siamo stati senza fare nulla in tutti questi anni. Intanto, abbiamo predisposto un documento, dopo un confronto con tutti i comuni interessati al tracciato, che sarà presentato in sede di commissione provinciale (proprio oggi, ndr) e messo poi in discussione in Consiglio”.

A. A.

Annunci
Categorie:Politica
  1. il Principe
    24 luglio 2012 alle 16:24

    i rotoli e rotoli di documenti prodotti da questa gente sono utilissimi.
    Infatti hanno il doppio velo.
    Il velo delle omertà e il velo pietoso.

  2. maurizio fava
    31 luglio 2012 alle 00:10

    TAV TERZO VALICO
    CLAMOROSO A NOVI: IL PD SI SMENTISCE E CASCA L’ASINO

    Uscirà domattina su La Stampa un’intervista al vicesindaco di Novi, architetto Enzo Garassino.
    La notizia bomba è che da tempo l’ufficio tecnico del Comune sta lavorando per l’esecuzione di quelle che saranno le tristemente famose “opere compensative del Terzo Valico”. Quei lavoretti-elemosina che per la giunta Robbiano e per il suo partito giustificherebbero il si incondizionato a un’opera devastante e inutile che massacrerà Novi per secoli.
    In particolare, si lavora alacremente per realizzare la ROTONDA DI PIAZZA XX SETTEMBRE e un sottopasso della vecchia linea ferroviaria in via di progressiva dismissione, all’altezza dello stabilimento ILVA…
    E’ EVIDENTE CHE STANNO ARRIVANDO I SOLDI PUBBLICI GIRATI DA COCIV…
    E’ ALTRETTANTO EVIDENTE CHE I SIGNORI PADRONI DEL PD, onorevoli, consiglieri regionali, assessori provinciali e sindaci vari, mentre raccontano un sacco di balle ai giornali sui loro “ripensamenti” e sulla necessità di “monitorare” e istituire “osservatori” sul progetto, e sulle ripercussioni ambientali, e su quelle per la salute dei cittadini…
    IN REALTA’ SE NE FOTTONO, TUTTO E’ DECISO E TUTTO VA AVANTI CON UNA FRETTA BOIA…

    Come sempre, AGOSTO è il mese delle porcate, che come sempre sperano di far passare in assenza dei giornali locali, e con il popolo bue distratto tra mare e piscine….
    Ma ora c’è la rete, che FA GIRARE le notizie e smaschera le ipocrisie: stavolta hanno (di nuovo) fatto il conto senza l’oste…

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: