Home > Politica > Barosini: “Alessandria non deve arrendersi!”

Barosini: “Alessandria non deve arrendersi!”

25 luglio 2012

Dal futuro di Palazzo Ghilini, alla strategia “dell’emergenza” per risollevare Palazzo Rosso, “superando il derby Rossa Fabbio”. Dopo il congresso regionale del partito, con il leader dell’Udc di Alessandria Gianni Barosini (nella foto) parliamo anche di partecipazione popolare, Movimento 5 Stelle e nuovi scenari nazionali. Buona lettura su AlessandriaNews!

E. G.

Annunci
Categorie:Politica
  1. 25 luglio 2012 alle 23:00

    Una bella festa per tutti gli inferiori, che bei ricordi…….

  2. CorriereAl
    25 luglio 2012 alle 23:13

    Una pietra miliare.

  3. 25 luglio 2012 alle 23:48

    Ah!, l’ospitalità dei potenti…… quanta generosità; persino Manzoni ne aveva un chiaro quadro, infatti il povero Fra Cristoforo, dopo avere perorato inutilmente la causa di Renzo e Lucia, viene trattenuto da Don Rodrigo con queste parole: “… non sarà mai vero che un cappuccino vada via da questa casa, senza aver gustato del mio vino, né un creditore insolente, senza aver assaggiate le legna de’ miei boschi … “.
    Alla tavola del potente la solita ridda di ruffiani e scrocconi, tra cui il conte Attilio, il podestà e il dottor Azzecca-garbugli, pronti a dare ragione a chiunque riempa loro lo stomaco.
    E i potenti, naturalmente, insensibili ai problemi e alle istanze dei poveri e degli umili……
    ma, del resto, anche ai tempi del Manzoni, i boschi erano tanti e la legna non scarseggiava di certo….

  4. anonimo (luigi rossi?)
    26 luglio 2012 alle 08:38

    ma che titolo ha il pluritrombato a sproloquiare di ogni cosa? e basta con questi immigrati tuttologi ondivaghi omnidirezionali 🙂

    • barosini
      26 luglio 2012 alle 09:29

      Caro anonimo, perchè non vieni a trovarmi così ci confrontiamo un po’? Non temere, tanto so già chi sei. Coraggio, liberati!

  5. anonimo (luigi rossi?)
    26 luglio 2012 alle 13:11

    egregio, quale onore… se sa già chi sono, significa che chi gestisce il blog glielo ha detto.
    E allora le avrà anche detto che non ho bisogno di confrontarmi, per essere libero.
    E avendo concetti diametralmente opposti del “fare politica”, che per me non significa vendersi al vincitore in cambio di seggiole, ma seguire GRATIS con attenzione i fatti per capirli e spiegarli ai cittadini per evitare che ne siano eccessivamente danneggiati, direi che un dibattito ci lascerebbe entrambi sulle proprie posizioni, vero?

    • 26 luglio 2012 alle 13:55

      anonimo (luigi rossi?) :

      egregio, quale onore… se sa già chi sono, significa che chi gestisce il blog glielo ha detto.

      Eh no, caro anonimo, le cose non stanno così…

      I gestori di questo blog (ossia Ettore e il sottoscritto) si comportano da sempre come veri gentiluomini. Godono e tacciono.

      Il “tanto so già chi sei” di Barosini è forse un tentativo di farti uscire allo scoperto?
      Mah…

      A.A.

    • barosini
      26 luglio 2012 alle 15:31

      Ebbene, oggi mi lascio cadere nuovamente nelle provocazioni!
      ‘Immigrato’ : si, è vero, da circa trent’anni.
      ‘…vendersi al vincitore in cambio di seggiole…’ : non è la verità.
      Faccio politica da pochi anni (con modestia) e prediligo percorrerre strade impervie, mettendoci comunque e sempre la faccia.
      Un sorriso.

  6. anonimo (luigi rossi?)
    26 luglio 2012 alle 15:30

    Mai avuto dubbi sulla correttezza di AA e EG, ovviamente, altrimenti non mi troverei così a mio agio su queste pagine di libera discussione e cazzeggio.
    E certi messaggi vagamente intimidatori stile “sappiamo chi sei” mi sembra di averli sentiti mille volte.
    Sono anche tra le battute più abusate dagli sceneggiatori di certe fiction TV girate al mercato del pesce, tra quaiaster, tonni, squali ventresca e piovre.

    • 26 luglio 2012 alle 15:48

      Caro Anonimo, io, avendo a disposizione una matrioska di identità, mi tengo Stanislao Moulinsky e ti cedo Bartolomeo Pestalozzi da Pinerolo (l’allievo prediletto), o viceversa, tanto di Nick Carter in giro non ne vedo……..

      • anonimo (luigi rossi?)
        26 luglio 2012 alle 21:55

        ebbene sì, maledetto Molotov.. hai vinto ancora una volta 🙂

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: