Home > Politica > Supercazzole alessandrine: sia tecnologico ed energetico, sia progettuale ed abitativo

Supercazzole alessandrine: sia tecnologico ed energetico, sia progettuale ed abitativo

25 luglio 2012

Da inalessandria.it.

Il vice Presidente della Regione Piemonte, Ugo Cavallera, è intervenuto giovedì mattina ad Alessandria alla cerimonia per la consegna degli alloggi di Via Cesare Battisti 46/48 nel quartiere Cristo.

“Un intervento di edilizia sociale destinato in prevalenza agli anziani ultrasessantacinquenni – commenta Cavallera – con soluzioni innovative dal punto di vista sia tecnologico ed energetico sia progettuale ed abitativo, con la realizzazione di 24 nuovi alloggi per un importo di 2.520.000 euro”.

A. A.

Annunci
Categorie:Politica
  1. gilda
    25 luglio 2012 alle 21:30

    ma perchè nessuno parla del figlio dell’illustrissimo principe di piemonte e dei casini che ci sono qui a foral ??? lasciati da lui e coltivati dal fido tattoli uomo dell’apparato d fernandel

  2. CorriereAl
    25 luglio 2012 alle 22:19

    Ho provato a scriverle all’e-mail con cui si è iscritta qui al blog, ma mi torna indietro. Se crede mi contatti lei a corriereal@gmail.com fornendo qualche suo recapito, e ne parliamo volentieri.

    E. G.

    • gilda
      27 luglio 2012 alle 10:44

      forse ho usato un vecchio indirizzo. Mi dispiace ma non posso espormi. Non vorrei che qualcuno me la facesse pagare. Però basta chiedere di come hanno condotto l’assemblea straordinaria ultima certi personaggi assunti, promossi per parentele e amicizie varie…. da noi ci sono pseudo colleghi (sono però anche dei fortunati della regione) che fanno doppio lavoro. Ci sono parenti di grandi assenti assunti e fatture pagate ad amici e colleghi

  3. 25 luglio 2012 alle 23:13

  4. il Principe
    27 luglio 2012 alle 13:04

    il mio vecchio amico e collega Macario mi diceva spesso: “Cui ‘d San Damiàn, a tiru la prìa e a scundu la màn”

  5. aaa
    28 luglio 2012 alle 13:59

    mah ??? saranno poi vere queste maldicenze o è tutta invidia ???

  6. CorriereAl
    28 luglio 2012 alle 15:00

    Brutta cosa l’invidia, come dice sempre ironicamente in questi casi un mio amico?
    Io temo che certe tipologie di enti (come quelli che erogano formazione, ma dico in generale, sia chiaro) siano la quintessenza del malessere di questo Paese: contenitori di personale piazzato lì dai politici (in sana spartizione bi e tri partisan, sia chiaro), e se nel mazzo ce n’è anche qualcuno che sa fare il suo mestiere tanto meglio. Ma in genere…che poi siano figli o figliocci, fa davvero poca differenza mi sa.

    Sul caso specifico, chiacchiere sul passato e sul presente ne girano tante, soprattutto da quando il web consente l’anonimato. Ma se chiedo a qualcuno di palesarsi, anche solo in privato, quasi sempre (un’eccezione esiste, in verità) scompaiono. E anche questo è molto italiano in fondo: qualcuno faccia giustizia, ma non chiedete a me di rischiare qualcosa, please. Posso infine aggiungere che ogni tanto propongo cortesemente al presidente di Foral, Tattoli, un incontro/intervista, e ogni volta lui altrettanto cortesemente declina. Anzi una volta, meno cortesemente, si è pure scordato di declinare, e mi sono presentato in sede per niente. Ci si riproverà, ma senza grandi aspettative, vi confesso.

    E. G.

  7. oronzo oronzi
    30 luglio 2012 alle 13:06

    è evidente che cane non mangia cane e nessun politico anche di questi che ora sbandierano vittoria si prende il mal di pancia di chiedere accesso agli atti di Foral (sarebbe preciso dovere) e vedere come vanno le cose. Il conflitto di interesse regna sovrano e l’inciuccio è machesuccio. Non ditemi poi di assesori che vogliono salvare l’università e sono nell’univesità ke mi arrabbio.

  8. egob
    13 ottobre 2012 alle 16:35

    leggete qua ….. ah ah ah

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: