Home > In primo piano > Spinetta, l’autunno “caldo” del polo chimico

Spinetta, l’autunno “caldo” del polo chimico

13 agosto 2012

Il 17 ottobre prenderà il via il processo nei confronti di dirigenti ed ex dirigenti dello stabilimento oggi Solvay, accusati di avvelenamento doloso e omessa bonifica. Per il territorio alessandrino un passaggio storico epocale, tra speranze di giustizia e timori di riflessi negativi per l’occupazione. Buona lettura su AlessandriaNews!

E. G.

Annunci
Categorie:In primo piano
  1. 13 agosto 2012 alle 12:27

    La vicenda Ilva mi pare emblematica. Ci sono i ricchi (ben rappresentati dal governo più filo industriale e finanziario di sempre: altro che la vecchia Dc ragazzi…) che dicono: chissenefrega, mica ci vivono e ci muoiono i nostri figli in quel merdaio: si produca, si produca.

    Ci sono i poveri (mai così privi di dignità e coscienza individuale e collettiva: addio classe operaia) che non chiedono di meglio che vivere e morire di cancro, per potersi permettere gadget e benefit di massa che sono stati educati a considerare beni primari.

    C’è lo Stato, che stanzia in tutta fretta cospicui fondi pubblici (che si trovano sempre, quando si vuole) per rimediare a grandi disastri ambientali causati da privati (amici, e soci di questo e quell’altro).

    E ci sono i giudici, pierini destinati a trasformarsi, qui come su altri fronti (lotta alla mafia, lotta alla corruzione politica) rapidamente in capri espiatori.

    In questo Paese la colpa ricade sempre su chi fa saltare il banco, e dice che il re è nudo. Possibile che ogni volta ci sia sempre qualcuno che ci ricasca? Mah: alzi la mano chi pensa che a Spinetta possa andare diversamente.

    E. G.

  2. cittadino
    16 agosto 2012 alle 10:47
  3. 16 agosto 2012 alle 10:52

    Inquinato pure il fumo…

    E. G.

  4. Graziella (gzl)
    16 agosto 2012 alle 12:10

    Certi dichiarati paladini sulla difesa ambiente, predicano bene e razzolano male……Vendola in qualche modo come il collega Alfonso Pecoraro Scanio…. se c’è fumo significa che sotto vi è anche un arrosto….insomma a quanto pare la rogna ce l’hanno tutti.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: