Home > BLettere > [BlogLettera] “Grazie al PD un passo avanti per la salvezza dei Consorzi socio-assistenziali”

[BlogLettera] “Grazie al PD un passo avanti per la salvezza dei Consorzi socio-assistenziali”

20 settembre 2012

Grazie all’iniziativa del gruppo regionale del Partito Democratico, nell’ambito della nuova legge che detta “Disposizioni organiche in materia di Enti Locali”, è stato compiuto un passo in avanti decisivo per fare salva l’esperienza dei Consorzi intercomunali per i servizi socio-assistenziali.
L’emendamento presentato dal gruppo del PD in tal senso, è stato approvato dall’aula e ciò dovrebbe consentire, una volta completato l’iter necessario per l’entrata in vigore operativa delle nuove norme, la prosecuzione di quelle esperienze consortili che, anche sul nostro territorio, hanno dato buoni frutti.
Naturalmente, come già in precedenza, i Consorzi sarebbero solo una delle forme possibili messe a disposizione dei Comuni, che potrebbero comunque regolarsi secondo altre modalità, ad oggi già operative anche in talune parti della nostra Provincia.

Daniele Borioli
Segretario Provinciale PD

Domenico Ravetti
Responsabile Enti Locali PD

Annunci
Categorie:BLettere
  1. lisistrata
    20 settembre 2012 alle 22:38

    cioè farsi mangiare i servizi dalle ASL?????

  2. lisistrata
    20 settembre 2012 alle 23:23
  3. paradiso per illusi
    21 settembre 2012 alle 00:10

    Grazie al PD da gennaio 2013 ci saranno 50 precari della Provincia in mezzo ad una strada, i consorzi assistenziali ci potranno aiutare?

    E intanto loro,,,
    http://www.alessandriaoggi.it/primo-piano/in-evidenza/4283-rimborsi-spese-facciamo-due-conti-in-tasca-agli-assessori

    • Graziella (gzl)
      21 settembre 2012 alle 04:59

      Come “paradiso per gli illusi”,
      voglio evidenziare questa notizia. Si presentano a noi come vittime sacrificali nella generosità ed operosità per gestire il bene pubblico, uno addirittura se gli dai del politico si infiamma, …lui non è politico è civico!!!! , eppoi se possono si fanno pagare persino il tempo che trascorrono in bagno per minzionare. Quando vengono intervistati per parlare di servizi e manutenzione rispondono che ne sono al corrente ma che mancano i fondi e lo Stato e/o Regione è da tempo che non fanno trasferimenti, che secondo me invece di dormire della quarta dovrebbero pretenderli attraverso i propri politici di riferimento partitico parcheggiati in regione, in parlamento e in senato…..mi riferisco ai nostri “san francesco” provinciali. Quindi leggere bene i denari come vengono utilizzati in tempo di crisi, soldini che se messi insieme pagano alcuni stipendi.
      http://www.alessandriaoggi.it/primo-piano/in-evidenza/4283-rimborsi-spese-facciamo-due-conti-in-tasca-agli-assessori-provinciali.html

      Crisi, tagli, disoccupazione, lo spauracchio di ogni fine mese per ricevere il poco stipendio per vivere ….per gli altri, non per l’apparato.

  4. Paradiso per illusi
    21 settembre 2012 alle 09:18

    Sull’argomento dei rimborsi agli assessori provinciali GRANDI NOVITA’ in arrivo, un certo “Mario Bianchi” ha inviato alla Corte dei Conti, alla Procura una denuncia e invita le autorità e gli organi di informazione a controllare su certi rimborsi spese erogati dall’ente provinciale ad alcuni assessori.
    http://www.oggicronaca.it/2012/09/20/alessandria-un-esposto-alla-guardia-di-finanza-alla-corte-dei-conti-e-alla-procura-contro-la-provincia/

    Vediamo che succede e se anche la stampa tradizionale si accorge della notizia.

    • bill
      22 settembre 2012 alle 10:45

      diciamo pure che troppe volte i giornalisti sanno ma non scrivono …… e perchè ??? una classe contigua alla casta ?? dei pavidi ?? forse una o fore due soluzioni

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: