Home > Politica > Cattaneo: “Alessandria, quante occasioni mancate…”

Cattaneo: “Alessandria, quante occasioni mancate…”

20 settembre 2012

La logistica, la riqualificazione ambientale della Fraschetta, i ponti più volte “ipotizzati” e mai realizzati. Ma anche i progetti legati all’ex zuccherificio e l’infinita “querelle” sulla collina di Valle San Bartolomeo. Conversazione fra passato, presente e futuro con Giancarlo Cattaneo (nella foto), capogruppo Idv a Palazzo Rosso. Buona lettura su AlessandriaNews!

E. G.

Annunci
Categorie:Politica
  1. francodellalba
    20 settembre 2012 alle 09:27

    ah ah ah percepisce uan deriva populista…mi piacerebbe capire dove e quando è avvenuto il cambiamento in IDV che lo ha fatto diventare perplesso, sono maligno se penso che quel cambiamento si chiama perdita di consensi? 😀

    Sul Meier una Commissione? Va benissimo !!! Ma intanto quelli scavano….scavano….sono maligno se mi sento preso in giro?

    E sulla Commissione invocata dal 5Stelle sull’AMAG cosa ne pensa?

  2. anonimo (luigi rossi?)
    20 settembre 2012 alle 10:31

    Una volta quando si voleva bighellonare si diceva come scusa: “vado in giro per commissioni…”
    intanto sul TAV Terzo Valico, stesso contractor, l’IDV resta sempre schieratissima nei fatti e al momento di votare, per l”opera di interesse padronale.

  3. simone lumina
    20 settembre 2012 alle 21:09

    Cons.Cattaneo mi permetta di riordinarle le idee:il comitato noidivalle ha fatto gran parte della propria attivta’ nel periodo antecedente la vicenda ‘ndrangheta.Il comitato,dell’insediamento in questione contestava l’impatto ambientale,paesaggistico,viabile nonche’ la destinazione degli oneri di urbanizzazione.Tutto questo e’ documentato da articoli di giornale(faccia un po’ di ricerche su quelli online),da un dvd autoprodotto e da tutti quei suoi colleghi,di destra e sinistra che all’epoca si sono recati in Valle fare sopralluoghi sul luogo “del delitto”.Chieda a qualunque di quei cons.se mai e’ stata nominata la vicenda mafia,fosse solo per un motivo semplicissimo,L’arresto di Caridi risale al giugno 2011 e da quella data il comitato non ha piu’ fatto iniziative pubbliche al di la’ di banchetti informativi.Caro Cattaneo ha preso un granchio anzi due,se crede che il comitato sia al servizio del “potentissimo persuasore” quel mr,x che secondo lei manipola tutto e tutti alla ricerca di gloria e successso-Per quanto mi riguarda,sono sempre stato difficilmente gestibile e manipolabile.Pero’ lei forse ha ragione,questo mr x potrebbe avere in pugno la RAI obbligando i giornalisti di Presa diretta(con report il piu’ importante programma d’inchista nei palinsesti tv) a fare una puntata dedicata a Valle….e potrebbe anche aver manipolato il giornalista RAI Danilo Procaccianti di RAI 3 e Christian Abbondanza dela Casa della legalita’ che venerdi 21 settembre alle 21 presenteranno la loro indagine e i loro pensieri sulla presenza delle mafie nel nostro territorio. Cons.Cattaneo,venga anche lei a cultura e sviluppo,venga ad ascoltare,anche perche’ io da solo con questo mr x cosi’ potente un po’ di paura ce l’ho.

  4. 20 settembre 2012 alle 21:29

    Domattina lanciamo la serata qui sul blog con qualche riflessione, caro Simone. A domani sera.

    E. G.

  5. Domenico Di Filippo
    22 settembre 2012 alle 09:39

    Colgo l’occasione per esprimere il pensiero di chi sta affrontando un percorso amministrativo in seno alla città con umiltà e buon senso, ma sopratutto con onestà intellettuale.
    Non vorrei certamente poter contrastare, le opinioni del Presidente.Cattaneo, Presidente della commissione Territorio in seno al consiglio comunale e Direttore della cassa Edile della città di Alessandria, ma una cosa è certa ed inconfutabile.
    Non si riesce a capire come mai un esponete di così grande esperienza politica, come il Dott, Cattaneo, abbia nei confronti di chi sta battendosi per cercare di far affermare un principio di trasparenza e chiarezza. La sua esperienza nell’argomentare i fatti, questo dovuto alla lunga militanza nella politica locale, lasciano perplessi chi da attento osservatore segue la scena politica alessandrina.
    La serata che ieri sera si è svolta nella sala dell’Acsal di Cultura e Sviluppo, è la testimonianza della voglia di partecipazione e chiarezza che i cittadini hanno.
    Non passa consiglio comunale che il Presidente. Cattaneo sottolinea e attacca noi esponenti della cittadinanza attiva, di sicuro novellini e non all’altezza di esprimere sino in fondo e di come vorrebbero il disagio che attualmente vive la città di Alessandria assieme ai suoi cittadini.
    Questa società è ad una svolta, le alternative sono tre a mio avviso, una e di negarla, la seconda di condividerne le motivazioni ma fermarsi a guardare, la terza diventarne protagonisti. Tutto questo come sottolineavo prima, con umiltà dando voce a chi non ha la forza di farlo e di appoggiarne le richieste.
    Riguardo il commento del sign. Lumina, posso solo condividerne le argomentazioni, negare quello che è oramai non è solo di dominio pubblico, ma suffragato da numerose inchieste che procedono in seno alla magistratura, che la malavita organizzata ha preso possesso di buona parte del tessuto economico dei grandi lavori, è come negare che il sole tramonta tutti i giorni. Presidente Cattaneo buon lavoro.
    Domenico Di Filippo

  6. 7 ottobre 2012 alle 08:59

    Mmmmhhh….Sempre caro mi fu quest’ermo teorema!.
    Le toghe non son più “rosse”, ora sono divenute qualunquiste e populiste…….
    http://www.alessandrianews.it/cronaca/la-vicenda-variante-valle-san-bartolomeno-davanti-giudice-20190.html

    • mandrogno
      7 ottobre 2012 alle 12:35

      su alessandrianews i commenti al post sono CHIUSI.
      ovviamente…

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: