Home > In primo piano > L’Italia s’è desta?

L’Italia s’è desta?

5 ottobre 2012

Buongiorno dal Governo tecnico, commenta Alessandro Gilioli nel suo blog. Pare che questa fosse l’Italia venerdì mattina, nelle principali città del Paese.

Aggiungo solo una riflessione: è utopico sperare che, prima o poi, il pasoliniano “proletariato in divisa” la smetta di bastonare nella direzione sbagliata? Mah…certamente il prossimo sarà un inverno davvero caldo!

E. G.

Annunci
Categorie:In primo piano
  1. Maciknight
    5 ottobre 2012 alle 14:55

    Staranno già approntando i manganelli intelligenti ed autonomi, in grado di manganellare da soli senza il proletario automa in divisa, oppure armi ad impulsi elettromagnetici, taser distanziati, ecc., qualsiasi cosa per disperdere la folla e proseguire nella gestione del potere e privilegi annessi e connessi con strascico di corruzione e collusione mafiosa … Solo la fame vera potrà spingere la popolazione a ribellarsi ad oltranza, ma ci vorrà ancora del tempo e qualche evento scatenante

  2. 5 ottobre 2012 alle 15:01

    A proposito di conformismo alessandrino (si veda post precedente), pare che questa

    http://www.alessandrianews.it/alessandria/le-strisce-colorate-mettono-subbuglio-citta-20161.html

    fosse invece l’emergenza alessandrina di giornata, mentre altrove la rivolta degli studenti infiammava le piazze. Potete ridere o piangere, dipende tutto dal vostro stato d’animo! Buon week end a tutti!

    E. G.

  3. cittadino
    5 ottobre 2012 alle 15:02

    la violenza di questo stato governato dai ladri e peggio è ormai un’insopportabile deriva di regime.
    Del resto PDL, UDC e PD compongono e sostengono un governo che ha al suo interno il primo responsabile degli efferati delitti del G8 di Genova, e nemmeno dopo il famoso “terzo grado di giudizio” ritiene doveroso ripulirsi.
    Impuniti e promossi. E’ la regola per chi massacra lo Stato e i cittadini.

  4. TM
    5 ottobre 2012 alle 18:10

    qualcuno sa cosa capita nelle piazze di portogallo, spagna, grecia, dove sono già più avanti di noi con il ‘riallineamento’?.
    ecco, appunto.
    la notiziona è renzi sì/renzi no…

  5. 5 ottobre 2012 alle 20:52

    In Grecia, in particolare, pare che il livello dello scontro sia altissimo. Ma anche il web (quello italico intendo) tende ad ignorare, in effetti. E non solo la tv, che ormai è il media degli anziani, al pari dei cartacei.

    E. G.

  6. 7 ottobre 2012 alle 09:30

  7. 7 ottobre 2012 alle 10:50

    Anna Stepanovna Politkovskaja- 7/10/1986. R.I.P.

  8. 7 ottobre 2012 alle 10:51

    7/10/2006 (oops!

  9. 7 ottobre 2012 alle 21:38

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: