Home > BLettere > [BlogLettera] Riduzioni Imu, si deve!

[BlogLettera] Riduzioni Imu, si deve!

22 ottobre 2012

Dopo essersi trovati in accordo durante la discussione nelle commissioni, i consiglieri comunali Giovanni Barosini ed Emanuele Locci si sono incontrati per preparare alcuni emendamenti con l’obiettivo di migliorare il regolamento IMU proposto dalla Giunta nell’ottica di alleggerire la pressione fiscale sulle famiglie alessandrine. Gli emendamenti di Locci e Barosini, se approvati dal consiglio Comunale, ridurranno l’aliquota IMU sulla base di criteri di ubicazione territoriale, di struttura immobiliare e di indicatori socioeconomici famigliari.

Le prime riduzioni saranno richieste sulle abitazioni comprese nelle zone soggette a RIR (rischio di incidente rilevante) come Spinetta Marengo e Valmadonna, nelle zone soggette a rischio idrogeologico come l’Osterietta e San Michele, nelle zone interessate dalla maggior incidenza di fenomeni di microcriminalità o disagio sociale come alcune vie dei quartieri Centro e Cristo, nelle zone soggette ai miasmi proveniente dalla discarica di Castelceriolo come la Fraschetta e l’Europista. Aliquote più basse saranno chieste anche per quegli immobili accatastati come più unità immobiliari laddove il civico e le utenze siano intestate alla stessa persona, per andare incontro a quegli anziani che si trovano a vivere soli all’interno di grosse unità immobiliari. Attenzione sarà rivolta anche agli immobili religiosi e delle fondazioni, al fine di garantire una giusta tassazione nei casi in cui tali immobili non siano destinati strettamente ad attività religiose o sociali senza scopo di lucro. Infine viene chiesta la riduzione dell’aliquota per le famiglie con un indicatore ISEE inferiore ai 7500 euro, alle giovani coppie sposate da meno di tre anni ed a coloro che risiedono in un immobile gravato da mutuo.

Le norme vigenti consentono la riduzione dell’aliquota IMU anche per i comuni che hanno dichiarato il dissesto – spiegano Locci e Barosini – quindi riteniamo indispensabile procedere ad alcune puntuali riduzioni nel senso dell’equità ed a favore di chi vive situazioni di disagio e di difficoltà, senza nascondersi dietro alla scusa del dissesto per applicare a tutti indiscriminatamente l’aliquota massima consentita dalla legge>.

Giovanni Barosini – Emanuele Locci
consiglieri comunali Alessandria

Annunci
Categorie:BLettere
  1. Giancarlo
    23 ottobre 2012 alle 06:54

    Bravi Locci e Barosini, iniziativa lodevole, era ora!
    Peccato che nessun politico residente a Spinetta ci abbia mai pensato dalla notte dei tempi sino ad oggi.
    Aggiungo poi, per chi non lo sapesse, che Spinetta è anche invasa molto spesso dai miasmi provenienti da un impianto di compostaggio e gestione anaerobica di rifiuti a matrice organica sito in altro Comune, problematica che continua ad essere irrisolta.

    • Graziella (gzl)
      23 ottobre 2012 alle 07:36

      Sono d’accordo con te Giancarlo. Spinetta/Fraschetta ha prodotto fior di poltici soprattutto locali, ma in ambito lavoro/ambiente/salute che dovrebbero andare pari passo nel rispetto delle Leggi da almeno il dopo “Seveso” poco è stato fatto e prodotto…..e poco hanno da recriminare su quanto scrivo perchè è sotto gli occhi di tutti la situazione cromo veleni vari, Rio Lovassina (solo chiacchiere e zero fatti), puzze varie ecc. I territori che ospitano situazioni come la Fraschetta, dovrebbero avere dei vantaggi compensativi d’ufficio senza che vengano richiesti.

      Tornando all’argomento …ecco, questo è il comportamento e il ruolo che viene richiesto dai cittadini elettori ai politici: lavorare, operare per la comunità e il territorio. Fare proposte e insistere affinchè diventino realtà.

      Anche Osterietta, San Michele, Astuti e zone a rischio esondazione si augurano che l’interesse e impegno da parte dei due Consiglieri trovino ascolto, ed è chiaro che il percorso sarà seguito nello sviluppo.

  2. anonimo (luigi rossi?)
    23 ottobre 2012 alle 08:51

    Locci e Barosini?
    sono parenti di quelli che sono stati in consiglio comunale e provinciale per anni, sempre dalla parte del manico, e che non hanno MAI fatto nulla su queste problematiche per ELIMINARE i rischi ambientali?
    e parlano ora, a babbo (e purtroppo altri parenti) morto?

    Sono senza vergogna e senza pudore, direi OFFENSIVI.

    • Graziella (gzl)
      23 ottobre 2012 alle 09:21

      daccordo! ma è tempo che qualcuno inizi e non percorra il tempo che fu delle chiacchiere, i due Consiglieri ci provano pur sapendo che si sono messi sotto una critica lente.

      • anonimo (luigi rossi?)
        23 ottobre 2012 alle 10:29

        le prediche, se fatte dal pulpito sbagliato, risultano solo noiosi esercizi di demagogia e opportunismo.
        In un libro giallo non sarà mai l’assassino a punire il colpevole

  3. luigi
    25 ottobre 2012 alle 00:47

    ma Locci non era quello che meno di un mese fa, in occasione della discussione della Commissione ambiente comunale nella sede dell’ARAL a Castelceriolo, aveva proposto di riempire ancora la parte scoperta della ex discarica con dell’altra spazzatura invece che con la terra mescolata alla FOS (frazione organica stabilizzata) per risparmiare denaro nell’acquisto della terra? Oltre che essere un incompetente e un populista che tenta di cavalcare la legittima voglia di sconti sulla IMU di tanta gente che solo adesso scopre di essere stata danneggiata, ma è chiaramente anche in male fede. Forse gli basta rifarsi una verginità per mettersi con Barosini quando il baraccone di Berlusconi si sarà sfasciato.
    Locci e Barosini dicono poi che la riduzione IMU dovrebbe andare all’intero territorio di Alessandria anche se si tratta di comune dissestato, perchè tante sono le categorie che ne avrebbero diritto. Forse anche tutti quelli che hanno avuto il contributo per l’alluvione a suo tempo solo per pochi centimetri d’acqua nel negozio? Si’ perchè anche piazzetta della Lega e via dei Martiri, tirando un po, potrebbero rientrare nella aree esondabili del Tanaro.
    Che facce toste!

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: