Home > BLettere > [BlogLettera] Sul riordino delle Province, le destre allo “svacco”

[BlogLettera] Sul riordino delle Province, le destre allo “svacco”

25 ottobre 2012

Ciò di cui ha dato prova la maggioranza delle destre in Consiglio Regionale, è un vero e proprio “svacco campanilista”. Dalle quattro Province, inclusa la Città metropolitana torinese, proposte dall’Unione delle Province Piemontesi e sostenuta dal Partito Democratico a livello regionale e alessandrino, la proposta licenziata da Cota e Cavallera è di sei.
E’ probabile che il Governo la modifichi e la riduca (così non fosse ci sarebbe da domandarsi quale fosse il criterio di tutto il can-can sollevato in tema di riduzione  e riordino delle Province).

Sta di fatto però che alla prova della serietà di governo Pdl e Lega Nord hanno di nuovo fatto flop.

Il PD Alessandrino, che è sempre stato contrario alla soppressione delle Province, così come al loro snaturamento con la trasformazione e enti di secondo livello e all’insostenibile taglio di risorse di cui esse sono state oggetto (un taglio lineare e irrazionale, che mette a rischio servizi essenziali per i cittadini), ha sempre però sostenuto con forza l’esigenza di ridurre drasticamente il loro numero, riaccorpandole su aree territoriali più vaste e, quindi, più forti nell’ottimizzare la qualità nella gestione dei servizi di loro competenza.

Auspichiamo, perciò, che sia il Governo a fare ciò che le destre piemontesi Regione non hanno saputo e voluto, inseguendo la demagogia dei facili campanilismi, che darà forse qualche momento di popolarità, ma penalizzerà i cittadini e gli stessi operatori della pubblica amministrazione.

Domenico Ravetti
Responsabile Enti Locali PD

Daniele Borioli
Segretario Provinciale PD

Annunci
Categorie:BLettere
  1. filippo boatti
    26 ottobre 2012 alle 01:08

    Mi sembra che in quanto a teoria e pratica dello svacco Filippi non sia secondo a nessuno. Fra lui e gli astigiani è guerra ai gavettoni, una cosa poco dignitosa.

  2. 26 ottobre 2012 alle 10:05

    Ma scusate, lo svacco mi pare ci sia stato anche tra le fila del PD, visto quanto risponde Angela Motta a Filippi…
    Ma dato che al governo della Regione c’è la Lega ed il Pdl allora la colpa è SOLO loro.
    Ah già! Dimentico che se si parla di esponenti del PD che non sono alessandrini scatta una sorta di amnesia, del tipo “non ti conosco e non ti calcolo”

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: