Home > BLettere > [BlogLettera] Finalmente qualche vera attenzione per le famiglie!

[BlogLettera] Finalmente qualche vera attenzione per le famiglie!

15 novembre 2012

Finalmente, ieri, è stato votato, in Parlamento, l’emendamento alla Legge di stabilità finanziaria che porta le detrazioni per carichi famigliari a 950 € per ogni figlio (compresi i figli naturali riconosciuti, i figli adottivi e gli affiliati o affidati). La detrazione aumenta a 1.220 € per ciascun figlio di età inferiore a tre anni. Le stesse detrazioni aumentano ancora di 400 € per ogni figlio disabile.
Non è mai abbastanza, ma ecco finalmente un preciso segno di attenzione alle famiglie!
E’ stato anche bloccato, almeno per un anno, l’aumento dell’IVA dal 4 al 10% per la cooperazione sociale… problema che dovrà essere risolto definitivamente.
 
Giovanni Barosini – Udc Alessandria

Annunci
Categorie:BLettere
  1. mandrogno
    15 novembre 2012 alle 14:15

    Barosini, il tuo governo ha tolto pensioni, ospedali, lavoro.
    Avete aumentato spaventosamente tasse, benzina e costo della vita.
    Avete ammazzato la pubblica istruzione, aumentando a dismisura le tasse universitarie e abbonamenti ferroviari, e lasciando al freddo le scuole.
    Avete lasciato intatti, a volte aumentandoli, i privilegi dei politici e dei nababbi “manager” della pubblica amministrazione.
    Avete tolto perfino le assistenze ai disabili, e vi siete “mangiati” anche i soldi dei malati di SLA.
    Buttate miliardi per comprare aerei da guerra, e per finanziare Gavio e gli altri “prenditori amici”.
    Continuate a buttare soldi in missioni militari in paesi stranieri, da cui ricavate solo morti.
    Non pensarai mica di cavartela e far bella figura con un po’ di elemosina RIPRISTINANDO una parte delle detrazioni fiscali che avete cancellato, vero?
    Suvvia, sii serio una volta.

    • barosini
      15 novembre 2012 alle 14:42

      Innanzitutto non è il ‘mio governo’. E’ un Governo, sostenuto da ben 3 formazioni Parlamentari (con frequenti prese di posizione all’insegna dell’ipocrisia….), espressamente chiamato (in primis dal Presidente della nostra Repubblica) a soccorrere, con misure ovviamente drastiche, questo Paese, sull’orlo del baratro socio-economico. Dissociarsi da coloro che tali misure coraggiosamente adottano, quotidianamente, sarebbe facile ed accattivante (sappia, mandrogno, anche per me!), ma onestamente ritengo che questi faticosi mesi di sacrifici siano drammaticamente necessari. Sono ottimista per il futuro.

      • Graziella (gzl)
        15 novembre 2012 alle 18:23

        ….io no! non sono per niente ottimista per il futuro dei pensionati, delle famiglie con redditi da fame, per chi ha perso il lavoro, per chi lo sta per perdere e per chi non lo trova, che devono anche contribuire in primis a foraggiare questo Stato famelico, uno Stato governato dai sempreterni maneggioni che appoggiano questo governo e di cui fa parte in appoggio ad oltranza il suo segretario di partito: lo si vede con la bava alla bocca in TV quando strilla per difende Monti….anzi lo vorrebbe come futuro presidente del governo….roba da matti!!!! Che l’Italia andava “salvata” mi chiedo da chi. Da chi l’ha affossata? I maneggioni e bella compagnia? L’alta finanza, banche comprese? Grandi evasori composti da potenti famiglie riverite ed ossequiate? Utilizzatori di fondi dello Stato a proprio bisogno e non per il bene dei lavoratori del paese? Chi ha permesso la delocalizzazione delle nostre industrie ed imprese? La UE? Quel mostro chiamato europa che qualche maneggione italiano imbecille ha contribuito a far nascere, nutrito a discapito del nostro paese e che ci comanda e ci sta rovinando nonostante l’esercito di europarlamentari superpagati e della quale non si vedono risultati di sorta per il nostro paese?

        Caro Dott. Barosini, ciò che è successo ieri in Italia, in Spagna e in Germagnia, disordini, rivolte contro i ministri di questo governo, brutti segnali che dovrebbero essere percepiti anche dai maneggioni politici nazionali in panchina perchè falliti, sono solo un “antipasto” ……c’è da preoccuparsi e non essere ottimisti. Ora qui nel locale arriverà dicembre con la situazione che conosciamo, con IMU alle stelle e a quanto pare una aggiunta di TIA a quanto già versato per il 2012 neanche tanto leggera, quindi sarà un dicembre “caldo” molto “caldo” e voi politici non vi invidio certamente e prevedo un nero futuro!

        P.S.= in merito alla sua lettera di soddisfazione non si offende se le dico che a Roma i maneggioni che appoggiano Monti per fare una azione simile deve essergli cascata l’ernia? Barosini, siamo nella UE al 28° posto come potere di acquisto, siamo i cittadini UE più tartassati, …..che si vergognino tutti!!!

      • mandrogno
        15 novembre 2012 alle 20:02

        se firmi una lettera come UDC, ti assumi le responsabilità dell’UDC, egregio Barosini.
        IN TOTO.
        Sarebbe ora di smetterla col doppiogioco. Che poi è lo stesso che fanno i piduisti del PDL e i pidiisti del PD.
        Il governo è il VOSTRO. Lo sostengono i parlamentari dei vostri partiti, che hanno votato compatti tutte le porcate di cui sopra.
        Quello che forse ancora non avete capito voi capibastone di periferia è che i vostri capi hanno le scorte, ma finirà che il popolo chiederà conto a voi, di tutto.
        Per questo dovreste evitare di aizzarlo, prendendolo anche in giro.

  2. barosini
    15 novembre 2012 alle 19:04

    No, non mi offendo, se i toni son questi.
    Semmai cerco di intuire, invano finora, quali siano i modelli (per modelli intendo, nello specifico: persone e puntuali paradigmi culturali) cui, chi denigra il ‘montismo-e chi-lo-sostiene’, si ispira!
    Insomma, chi auspica, gentile Graziella, che vinca le elezioni 2013, e ci governi!!
    Fuori i nomi……!
    Altrimenti è troppo facile, oltreché sterile.

    • Graziella (gzl)
      15 novembre 2012 alle 21:09

      ……ma che sterile sterile! come si fa a dare risposte alle sue domande se poi ci troviamo a dover votare partiti i cui capo/segretari, portavoce, reggicoda,maggiordomi sono sempre gli stessi e questo vale per il nuovo movimento 5 stelle che gli eletti saranno pur nuovi, ma se poi devono rispondere al guru Grillo che decide persino quando devono andare al bagno e se per caso ci vanno una volta in più o se per non contrariarlo mettono il pannolone per non sbagliare li espella dal movimento inveendo contro loro…..e questa non è democrazia, quindi a questo punto chi potrei auspicare come capo del governo? Un extraterrestre! marziano, saturniano, venusiano…vedremo se uno di questi si presenterà sulla terra per proporsi….e non mi dica che faccio proteste sterili….visto che dalle sabbie mobili non riusciamo a liberarci.

      Comunque per capirci quando propongo un extraterrestre perchè questi sotto non li vorrei più vedere decidere per me , i miei figli e nipoti:

      UDC: Casini (che non si fidanza con nessuno. Usa la solita tecnica: con i quattro voti che prende fa l’ago della bilancia corteggiato dagli altri ciapaquai unendosi poi in una convivenza con chi vince, in questo modo mantiene potere e leaderchip al pari degli altri

      PD: Bersani con il codazzo D’Alema (boia non molla) – Veltroni – Finocchiaro – Bindi – Castagnetti- Amato (l’uomo dalle tante pensioni) etc.

      PDL: Alfano con lo spettro di Berlusconi e una corte dei miracoli.

      IDV: Di Pietro (anche da solo ma non molla)

      ALTRI CON NUOVE SIGLE (ci riprovano e comunque stanno in groppa) : Fini – Rutelli – Dini – Prodi –

      SEL – Vendola

      PSI: boh! ma ci stanno anche loro.

      AMBIENTALISTI &VERDI : Francescato (non mi pronuncio)

      RADICALI: Pannella – Bonino (non mi pronuncio)

      La eventuale novità! La DC: un vecchio fantasma che rispunterà con cariatidi da geriatria

    • Rael
      15 novembre 2012 alle 22:03

      Non penso sia un mistero: Beppe Grillo e il M5S. Non voglio fare l’esegeta dell’altrui pensiero nell’indicare una scelta in nome di altre persone che peraltro manco conosco, ci mancherebbe, semplicemente prendo atto che l’unica strada di cambiamento “per ora” considerata effettivamente “catartica” da sempre più persone – a torto o a ragione – è quella dell’ex comico genovese. Piaccia o meno. O forse, emergeranno tra non molto altri messia mandati dalla provvidenza, i quali indubbiamente beneficieranno dello sdoganamento della rabbiosità verbale nel frattempo divenuta quasi un sintomo di buona operosità, per proseguire a passi rapidi su quella stessa strada. Il paradigma culturale? Beh, quello della semplicità e della rapidità elevata all’ennesima potenza e a cui i regnanti ci hanno abituato tanto bene da almeno 25 anni a questa parte. Senza pensare tanto. La prima cosa che faranno? Via i politici “vecchi”. Anzi, i politici e basta. Tutti. Buoni o cattivi, di una parte, dell’altra, è lo stesso, tanto Dio riconoscerà i suoi, si dirà. E la folla gioirà. Perlomeno all’inizio. I nomi dei nuovi salvatori? Magari Rossi, Bianchi, Verdi, Farinacci, Ciano, ecc… Chi mai lo può sapere ora. Mi spiace, ma non posso essere ottimista a discapito del realismo.

  3. Marco G.
    15 novembre 2012 alle 22:17

    Penso anch’io che oggi per mandare a casa più facce marce possibile, e quantomeno vederne di nuove, sia indispensabile e unica la scelta dei grillini.
    Dopodichè si vedrà. Se usciranno persone e partiti nuovi, onesti e capaci cambieremo di nuovo.
    Tanto peggio di così non potrà di sicuro andare. Senza pensioni senza sanità e senza stipendi e tartassati sulla casa e su tutto il resto.

  4. barosini
    16 novembre 2012 alle 00:36

    Rilevo, nei vari commenti, delle palesi non-verità. Ma sono fortunatamente dotato di buona pazienza.
    Cito alcuno bizzarri esempi:
    1) ‘Doppiogioco’: ma quale??? Ma di cosa stiamo parlando? Io mi presento alle elezioni, ci metto faccia e fatica, vengo democraticamente eletto con centinaia e centinaia, anzi migliaia di voti, faccio del mio meglio (con dei limiti, certamente!), secondo coscienza e ascoltando, QUOTIDIANAMENTE, i miei concittadini. Sfido a smentire tutto ciò.
    2) ‘Il popolo chiederà conto’: e perché, io non appartengo al popolo?????? Che requisiti hai, tu, anonimo mandrogno, diversi da me????? Io rivendico la stessa appartenenza, solo che ho il coraggio ed il cuore di propormi. Fallo anche tu, visto che hai (non riesco bene a capire quali) delle idee. Misurati, esci allo scoperto, contribuisci ad elevare il tasso etico (non etilico) di questa schifosa comunità. Insomma, dimostraci qualcosa.

  5. barosini
    16 novembre 2012 alle 01:00

    …un’ultima cosa, prima di andare a dormire.
    Graziella, mandrogno, Marco, Rael: è evidente la vostra idiosincrasia verso il partito in cui milito e/o verso la mia persona. Io rispetto tale vostro ‘sentimento’, ma non rinuncio a tentare di segnalarvi (e parlo, credetemi, con tutta sincerità) che per ‘bonificare il sistema’ bisognerebbe saper riconoscere, al suo interno, quelle poche cellule sane.

    • Graziella (gzl)
      16 novembre 2012 alle 04:15

      Dott. Barosini, lo scrivo con parole semplici perchè ia differenza degli altri commentatori ” tutti più acculturati” sono solo una casalinga alessandrina che non ha la pretesa di fare la politica della cadrega, anche se di idee, progetti, strategie e conoscenza in materie ambientali ne avrei a iosa e a questo proposito vorrei ricordare che io casalinga tra il 2000 e il 2004 ho ottenuto una modifica di Legge e tre leggi nuove a vantaggio delle imprese alluvionate non solo alessandrine ma del Piemonte e molto altro, quindi tanti soldi per questo settore ….senza essere investita del titolo di politico, senza potere alcuno anzi avversa dai titolati o cosidetti preposti in materia e pure in molti casi derisa, a COSTO ZERO da oarte mia per chiunque (credo di aver fatto la mia parte di cittadina) , ecco Dott. Barosini quanto sopra intanto per farle capire che si può fare molto anche senza proporsi politicamente, poi per dirle che io non ce l’ho con lei come persona, manco la conosco personalmente e non ho la minima idea …forse mi è sfuggita certamente…quanto e cosa il suo ruolo politico ha portato a vantaggio della comunità in questi anni oltre la presenza rassicurante della figura del politico che gentilmente ti sorride e ascolta. Purtroppo voi politici locali che siate concretamente utili o no, vi danneggia il cosiddetto “manico” , per tanto che voi facciate se poi a Roma il vostro capo (che si chiami Casini, Bersani, Berlusconi o i vari cipilati) , piegano le ginocchia al popolo come sta succedendo, hanno portato il paese al fallimento perchè in groppa ci sono sempre loro da sempre, hanno fatto leggi a loro vantaggio e non intendono modificarle per rinunciarci, i vari partiti si sono spartiti risorse utili per il paese costruendo pure con leggi carrozzoni e doppioni così il denaro, gli sprechi si manovrano meglio, hanno permesso, accettato il governo Monti giustappunto per permettergli di fare il peggior lavoro sporco della storia di questo paese quando con una botta di orgoglio avrebbero dovuto pretendere di tornare ad elezioni e che fosse la politica a far pulizia in primis in casa propria eppoi se non bastava iniziare a chiedere sacrifici a chi ne fa già…..ecco , voi locali pagate lo scotto di quella sporca dozzina di “regnanti feudatari” a capo di vecchi o nuovi partiti. Come posso io dare fiducia ad un simbolo di partito se poi il potere lo gestisce Roma che decide con chi deve stare e che deve fare il suo politico locale?

      Sono le 04,00 , anch’io cercherò di riposare due ore…., ho passato la notte a relazionare dati in merito alle alluvioni in Italia e i loro costi improduttivi a forza di spendere denaro in progetti su carta inutili e mantenere oltre 3000 carrozzoni…..lei che sta in provincia e ha una carica non da poco, chieda che fine hanno fatto i progetti finanziati UE : INUNDA (2004) e INARMA (2011) azioni pilota per la prevenzione dei rischi delle inondazioni in aree fortemente urbanizzate. Ecco mi piacerebbe conoscere che risultati hanno dato…vengono fatti bei convegni a cui ho sempre partecipato eppoi il nulla, intanto il paese va a bagno con puntuali perdite di vite umane e danni non più risarciti……..Sono delitti coscienti ed eventuali e colposi di cui ogni governo, ogni politico da trenta anni a questa parte è responsabile.

    • mandrogno
      16 novembre 2012 alle 09:07

      conosco molti medici di medicina legale, di quelli che fanno autopsie..
      Anche loro a volte giurano che ci sia qualche residua cellula sana, nella massa tumorale.
      Ma il paziente è morto lo stesso.

    • Rael
      16 novembre 2012 alle 23:01

      Ma come è possibile continuare ancora a parlare del dito e non volere vedere la luna che ci sta cadendo adosso?

  6. Graziella (gzl)
    17 novembre 2012 alle 08:22

    http://www.infiltrato.it/inchieste/italia/esclusiva-udc-ecco-il-bilancio-sospetto-manca-la-documentazione-corte-dei-conti-e-procura-indagano

    ….l’ho trovata su facebook e non per infilare il coltello nella piaga , le news sono queste, vere o false ….ma se oggi il responsabile di un organo di informazione e divulgazione rischia la galera, credo che le news siano ormai attendibili. Ecco perchè il cittadino non crede più a nessuno e nel calderone ci infila anche chi fa la politica nel basso, perchè poi farà sempre a capo dello schifo che puntualmente viene a galla! Loro godono di ogni cosa e non rinunciano a nulla, sprecano….. eppoi si arriva al punto che non ci toglieranno la neve, manterranno le scuole al freddo, toglieranno la possibilità di godere un pò di mare a persone disabili e anziane parlando di casa nostra….. Domani sera guardate Report /Rai3, il contenuto:

    _______________________________________

    La puntata si intitola: “LA BANCA DEGLI AMICI”
    Di Sigfrido Ranucci

    Collaborazione di Giorgio Mottola

    Sei mesi fa è stato arrestato Massimo Ponzellini, manager dell’Impregilo e Presidente della Banca Popolare di Milano.
    Ha servito i governi di tutti i colori, ricoprendo cariche prestigiose, ora però è indagato per aver concesso finanziamenti alle imprese in cambio di mazzette. Le aziende finite sotto la lente dei magistrati sono tante da Atlantis Bplus a Sisal, dal Gruppo Gavio a Capgemini, da Caltagirone ad Almaviva.
    La BPM, l’istituto finanziario radicato sul territorio più ricco d’Italia, per statuto avrebbe dovuto finanziare le piccole e medie imprese, la forza vitale del Paese. Invece negli ultimi anni si sarebbe trasformata in bancomat per i politici e per alcuni imprenditori sempre grati a chi li finanzia, e che succhiano risorse pubbliche. Dall’inchiesta della Procura di Milano, però emerge anche la ragnatela di rapporti con la politica, da Calderoli a Bossi, dalla candidata alle primarie del Pdl, Santachè a La Russa, dalla Brambilla a Urso, da Marcello dell’Utri, a Silvio e Paolo Berlusconi, da Paolo Romani a Gianni Letta, ma anche con il Vaticano, di cui Ponzellini è uno dei consiglieri economici.
    Soprattutto emergono i rapporti con l’attuale ministro dell’economia Vittorio Grilli, e con colui che ha tirato le fila dell’economia del nostro Paese nell’ultimo ventennio: Giulio Tremonti e il suo consigliere politico Marco Milanese. Alla fine dall’inchiesta di Report curata da Sigfrido Ranucci si definisce un Paese soffocato dalle lobby che arrivano addirittura a mettere a rischio il funzionamento delle istituzioni più prestigiose. E ora in mano a chi è andata BPM?

    E inoltre: “IL GRUPPO SELVAGGIO”
    Di Sabrina Giannini

  7. mandrogno
    19 novembre 2012 alle 08:14

    E’ palese che l’UDC di Caltagirone\casini sia il partito dei palazzinari e del vaticano: due colonne del dissesto morale e idrogeologico della Nazione.
    Se gli si togliesse la stampella delle TV e dei giornali di regime, l’UDC non esisterebbe da anni a livello nazionale. E di conseguenza, anche a livello locale dovrebbe render conto della propria insipienza pelosa.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: