Home > BLettere > [BlogLettera] Solvay: giornalisti “addolciti”?

[BlogLettera] Solvay: giornalisti “addolciti”?

18 novembre 2012

Ciò che stupisce non è l’invadenza comunicativa della Solvay: ha i miliardi per farlo. Ciò che stupisce non è il conseguente programma manageriale della società belga “Adoucir les journalistes” (è immaginabile con quali “leccornie” la multinazionale “addolcisca” i giornalisti alessandrini di cui si vanta nelle intercettazioni effettuate dalla Procura, contenuti e nomi che pubblicheremo integralmente sul blog).

Ciò che stupisce di più è che i giornali locali dedichino titoli a sei colonne alla pubblicità della Solvay. Nella quale “Certiquality”, cioè Confindustria, cioè Solvay stessa  conferisce a se stessa il premio che “certifica” allo stabilimento di Spinetta Marengo l’eccellenza per l’ambiente, la salute e la sicurezza dei lavoratori. Sì, avete capito bene: l’azienda che si autopremia è la stessa che ad Alessandria è sotto processo per inquinamento doloso e dolosa mancata bonifica (fino a quindici anni di reclusione). E’ la stessa che oggi, oggi e non solo ieri! sta buttando nell’aria e nell’acqua PFIB e PFOA, cancerogeni.

Solo un giornale umoristico potrebbe impegnare una pagina per “l’eccellenza per l’ambiente” della Solvay. Le vittime al processo piangono e lorsignori se la ridono.

Lino Balza – Medicina democratica

Annunci
Categorie:BLettere
  1. 18 novembre 2012 alle 18:02

    Il titolo proposto da Lino Balza era assai meno interrogativo, e assolutamente esplicito: Facce di merda! Lo segnaliamo qui, per non censurarlo, e al tempo stesso per non suscitare l’irritabilità di nessuno. Il tema però (ossia le intercettazioni della procura che riguardano i giornalisti alessandrini) è interessante, e in parallelo all’evoluzione del processo sul polo chimico siamo certi che emergerà con la trasparenza necessaria. Ehi, chi sta ridendo?

    E. G.

    • mandrogno
      20 novembre 2012 alle 10:47

      si sghignazza sui morti della Frascheta.
      Ma ride bene chi ride ultimo
      .

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: