Home > BLettere > [BlogLettera] Orario dimezzato ma nessun disoccupato

[BlogLettera] Orario dimezzato ma nessun disoccupato

22 novembre 2012

In seguito all’ ultimo tavolo del 12 novembre scorso con la parte politica ed il Direttore Generale della Provincia di Alessandria,   è stato illustrato ad una nostra rappresentanza i vari vincoli e le scelte che l’Amministrazione intende sostenere in merito ai rinnovi contrattuali del personale precario, riteniamo per questo necessario e doveroso un pronunciamento del Presidente della Provincia ed un incontro con una nostra delegazione in tempi stretti.

E’ stato affermato che l’Amministrazione, proseguendo la naturale scadenza dei contratti, a Gennaio 2012 valuterà le possibili alternative, ma l’ipotesi più concreta risulta quella di utilizzare i fondi, fino ad ora destinati alle forme contrattuali precarie, per altri scopi.

Leggiamo quotidianamente le esternazioni del Presidente su Facebook che il più delle volte rispecchiano il disagio dei cittadini amministrati, lo sconforto dei suoi dipendenti, l’incertezza dei suoi precari ed è per questo che ci rivolgiamo direttamente a lui.

Siamo consapevoli delle difficoltà economiche che questo Ente sta affrontando, ma non vogliamo credere e neanche immaginare che annientare la fascia più debole possa essere la soluzione al problema.  Abbiamo appreso dagli organi di informazione locale e da contatti personali che altre Province piemontesi svolgono regolarmente le proprie funzioni, in attesa dei dispositivi governativi senza la fibrillazione che ha colto il nostro Ente negli ultimi mesi.

Abbiamo trovato nei nostri colleghi a tempo indeterminato e nelle rappresentanze sindacali grande solidarietà e disponibilità a contribuire in qualche modo alla nostra causa,li abbiamo già ringraziati sia personalmente che pubblicamente, ma ora più che mai abbiamo bisogno della massima autorità dell’Ente.

Negli ultimi giorni siamo rimasti stupefatti nell’apprendere che pur essendo tutti uguali, qualcuno è più uguale degli altri, infatti vi sono due casi anomali in cui i contratti di collaborazione scadono nel corso del 2014. Vorremmo che almeno in questa circostanza venisse utilizzato un principio di equità e di pari trattamento per tutti.

Consapevoli del fatto che, a causa di vincoli di bilancio e tagli indiscriminati agli Enti Locali da parte del Governo “tecnico”, tutti i  circa 40 precari attualmente in forza non potranno essere nuovamente impiegati a tempo pieno siamo a proporre forme contrattuali a tempo parziale per i colleghi a cui è scaduto il contratto nel corso del 2012 e per coloro a cui scadrà il 31 Dicembre 2012.

Non vogliamo che si pensi che tutti i nostri sforzi siano focalizzati ad ottenere un contratto di lavoro in modo indiscriminato, in questi mesi ci siamo impegnati e ci stiamo impegnando a trovare un’altra occupazione, ma non disponiamo di nessun tipo di ammortizzatore sociale.
Molti di noi hanno maturato un’esperienza pluriennale nella Pubblica Amministrazione e nel settore privato la nostra professionalità è poco valorizzata, in particolar modo in un momento di così profonda crisi economica. Una soluzione di questo tipo potrebbe aiutarci temporaneamente, nella speranza che le condizioni del mercato del lavoro possano migliorare.

Ribadiamo la richiesta di un incontro con il Presidente della Provincia e di una sua presa di posizione ufficiale in merito alla nostra condizione.

I Precari della Provincia di Alessandria

Annunci
Categorie:BLettere
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: