Home > I disu > Professore cercasi

Professore cercasi

28 novembre 2012

I disu che un ente di formazione non molto lontano da noi sia alla spasmodica ricerca di un docente qualificato.

I disu che il candidato numero uno sia un esodato di lusso, rimasto recentemente senza incarico malgrado le molte cose fatte.

I disu che gli affideranno una cattedra in materie umanistiche, malgrado la sua passione per Keynes.

Annunci
  1. 28 novembre 2012 alle 19:20

    tanto spasmodica che per far posto al “professore” all’ente di formazione ,il comune di Valenza deve assumere chi dall’ente è stato spostato. .potere della fede pdl amen

  2. Caterina
    29 novembre 2012 alle 10:31

    ma chi avrà il coraggio di firmare questo contratto ??? Sicuramente è una curiosità che prude a molti che invece il lavoro lo stanno perdendo o lo hanno già perso…..
    P.S. spero che per decenza a questo “professore” non vengano assegnati corsi per i cassaintegrati

  3. ralm
    29 novembre 2012 alle 11:05

    questo professore potrà insegnare splendidamente cosa sia un fallimento e come si raggiunge nel minor tempo possibile. Possiamo dargli un nome Reminchia !! Visto che Remida era esattamente il contrario suo

  4. egob
    29 novembre 2012 alle 12:00

    ma non hanno nessun pudore ??? nessuna vergogna ??? A CASA TUTTI !!!!

  5. 29 novembre 2012 alle 16:18

    e pensare che chi presiede quell’ente di formazione è stato messolì proprio dal professore. il cerchio (magico) si chiude.

  6. 29 novembre 2012 alle 16:44

    maurobuzzi :

    e pensare che chi presiede quell’ente di formazione è stato messolì proprio dal professore. il cerchio (magico) si chiude.

    Be’, caro Mauro, c’è poco da stupirsi. Ad Alessandria lo hanno fatto tutti e, finché ci sarà trippa, continueranno a farlo. Sempre nel rispetto formale delle regole, ovvio.

    Tutti, ma proprio tutti.

    Anche i compagni, i camerati e i padani. Per sistemare loro stessi, mogli e figli, amanti e galoppini elettorali. Di “puliti”, almeno in questo senso, non ne vedo proprio.

    A.A.

  7. mandrogno
    29 novembre 2012 alle 19:37

    il più pulito ha la rogna e lo scolo

  8. 29 novembre 2012 alle 21:27

    Un’idea per una tesi di laurea utile? Il rapporto che esiste (ad Alessandria, perché parliamo di casa nostra: ma vale per tutta Italia) tra amministratori locali e impiego pubblico. Ossia sapere quanto pesano in percentuale i dipendenti pubblici tra gli amministratori locali. Senza criminalizzare nessuno, che quello è un mestiere brutto e odioso. Ma così, per aprire gli occhi su cosa significano democrazia, partecipazione, “cosa nostra” e “cosa loro”. Sono convinto che ne uscirebbero dati eclatanti!

    E. G.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: