Home > In primo piano > Maestri: “Facciamo piazza pulita di caste e clientele!”

Maestri: “Facciamo piazza pulita di caste e clientele!”

29 novembre 2012

Fiero ed elegante, a 84 anni Delmo Maestri (nella foto), intellettuale “engagé” e coscienza critica della sinistra alessandrina, ci offre un’analisi lucida del passato e del presente della città, per capire come costruire il futuro. Stronca l’operato di Fabbio, ma condanna duramente anche le amministrazioni Calvo e Scagni. E a Rita Rossa lancia un monito: “serve un progetto, e stia attenta al ritorno di certi personaggi”. Buona lettura su AlesssandriaNews!

E. G.

Annunci
Categorie:In primo piano
  1. luigi
    29 novembre 2012 alle 09:52

    i personaggi di cui si parla sono ancora quasi tutti lì dietro l’angolo e, se non li vedremo in parlamento o in comune probabilmente li vedremo in qualche ente o qualche municipalizzata, ma ad Alessandria il nuovo che avanza non è molto entusiasmante.
    Penso che Alessandria abbia una qualità molto bassa di ceto politico. Un Renzi qui da noi non lo vedremo mai, credo, anche se per il momento il ragazzo ha mostrato molto coraggio ma in quanto al resto, vedremo. Tanto non abbiamo quasi più niente da perdere

  2. marco merlo
    30 novembre 2012 alle 22:02

    grande professore Maestri

    un uomo eccezionale, una persona stupenda, un vero Maestro per tanti studenti. Grazie di esistere.

  3. anonimo (luigi rossi?)
    1 dicembre 2012 alle 09:59

    se renzi è la qualità alta, arridatece grassano e visca.

  4. luigi
    2 dicembre 2012 alle 09:24

    adesso non esageriamo!
    piacciono anche a me i paradossi e le assurdità, ma finchè se ne parla per sfottere
    ma augurarci un altro grassano, no, per favore

    • anonimo (luigi rossi?)
      2 dicembre 2012 alle 11:16

      i nuovi grassani sono già tra noi… ne riparliamo quando li vedrai anche tu

  5. 2 dicembre 2012 alle 11:21

    Ahi…guardate che se continuate così mi tocca chiedere all’onorevole mio omonimo i danni di immagine. E come me altri incolpevoli “portatori sani” di cotanto imbarazzante cognome!

    E. G.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: