Home > BLettere > [BlogLettera] Ilva riconsegnata ai Riva: offesi e presi in giro lavoratori e cittadini di Taranto

[BlogLettera] Ilva riconsegnata ai Riva: offesi e presi in giro lavoratori e cittadini di Taranto

1 dicembre 2012

Il provvedimento del governo  conferma le nostre previsioni più pessimistiche.

L’Ilva viene riconsegnata alla proprietà, cioè ai Riva, dopo essere stata dissequestrata.
Quindi i Riva potranno continuare a produrre e, chiaramente, a guadagnare; come se nulla fosse, come se nessuno sapesse dove sono ora i Riva e che cosa hanno fatto sino ad ora.

La magistratura viene così messa a tacere e la giustizia diventa un ‘optional’ per questo paese.

Si affida il “controllo” ad un garante che di fatto non avrà alcun potere.

Invece di nazionalizzare l’azienda e risanare gli impianti e la città si sceglie di ridare l’Ilva ai Riva, come se nulla fosse! Siamo allibiti e assolutamente contrariati, così come dovrebbero esserlo tutti i cittadini di questo paese.

Giovanni Maccarino
per la Federazione Usb di Alessandria

Annunci
Categorie:BLettere
  1. 2 dicembre 2012 alle 12:40

    Se un simile sterminio vi sembra accettabile…http://affaritaliani.libero.it/cronache/ilva-inail-lavoratori011212.html

    E. G.

  2. anonimo (luigi rossi?)
    2 dicembre 2012 alle 19:31

    oltre 1400 casi di cancro, oltre 300 morti.
    CLINI e il PD sono complici di Riva.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: