Home > Editoriali > Il “sogno cinese”

Il “sogno cinese”

30 dicembre 2012

soro_1di Bruno Soro
www.cittafutura.al.it

“… il caso cinese ci mostra come il mercato senza democrazia produca diseguaglianze gigantesche, difficilmente contrastabili, probabilmente insostenibili”.

Vittorio Emanuele Parsi, “La fine dell’uguaglianza”, Mondadori, Milano 2012.

Il ritratto del mondo delineato dall’intelligence Usa e sintetizzato nel dossier pubblicato su La Stampa di mercoledì 12 dicembre porta il seguente titolo: “Nel 2030 l’Asia dominerà il pianeta”. In esso si prospetta che l’economia cinese sorpasserà quanto prima la potenza economica degli Stati Uniti e che entro il 2030 la Cina avrà superato gli Usa e l’Europa messi assieme (in pratica l’Occidente) diventando così la prima potenza economica mondiale. Inoltre, lo stesso giorno in cui qualche gonzo si è lasciato incantare dalla bufala mediatica della “fine del mondo”, su quello stesso quotidiano la sinologa bolognese Ilaria Maria Sala ci informava che la parola ed il carattere che simboleggiano per i cinesi  l’anno che sta per concludersi è “sogno” (“E per la Cina è stato l’anno dei sogni”, La Stampa, venerdì 21 dicembre 2012).

Ora, nulla da eccepire sul “sogno cinese”, dal momento che oltre ai primati che il Paese di Mezzo può vantare, che vanno – come ci rammenta la stessa Ilaria Maria Sala – dall’assegnazione del Nobel della Letteratura a Mo Yan, al varo della prima portaerei made in Cina, al primo posto conquistato nel medagliere delle Olimpiadi, all’aver dato il via alle esplorazioni spaziali, la Cina è la prima potenza demografica e, grazie alla sua impressionate rincorsa economica, in poco più di vent’anni è diventata la seconda potenza economica, preceduta soltanto dagli Stati Uniti. E tuttavia, come capita per tutti i sogni, poco importa che siano quello “cinese” o quello “americano”, al risveglio occorre fare i conti con la realtà e spesso con le sue contraddizioni.
[Per leggere l’articolo completo clicca qui]

Annunci
Categorie:Editoriali
  1. 20 aprile 2013 alle 01:39

    Today there is still plenty of activity in all the area mines.

    Now repeat the process by mining and dropping simultaneously.
    Once the timeframe reaches 0 to X minutes, the star is about to
    land.

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: